Contratto addetti sportelli Iren, firmato l’accordo

Scongiurata la riduzione di salario e rinnovato il contratto per i lavoratori precari

REGGIO EMILIA – Dopo oltre un mese di scioperi e mobilitazioni, c’e’ l’accordo sul contratto degli addetti agli sportelli per i clienti di Iren, che lamentavano condizioni peggiori in seguito al cambio appalto previsto l’1 agosto. Con la mediazione di Filcams e Cgil di Reggio Emilia, il vecchio affidatario del servizio e il nuovo (la societa’ Wemay tramite il consorzio Leonardo di Pistoia) hanno in particolare stabilito che, oltre al mantenimento di tutti i posti di lavoro, il differenziale di trattamento tra il vecchio e il nuovo contratto applicato, cioe’ quello “Multiservizi”, verra’ mantenuto e non sara’ conteggiato in caso di futuri aumenti.

Inoltre tutti i lavoratori con contratti a termine saranno rinnovati per il periodo massimo consentito dalle norme – 24 mesi – con verifiche un mese prima della scadenza del rapporto per verficare la possibilita’ di una sua trasformazione a tempo indeterminato. C’e’ infine l’impegno a stipulare, gia’ a settembre, un ulteriore accordo premiante per l’erogazione di un salario aggiuntivo al raggiungimento di obiettivi definiti nei prossimi giorni.

“E’ un primo parziale risultato raggiunto in risposta alla lotta delle lavoratrici”, commentano i sindacati reggiani. Iren “prende atto con soddisfazione” dell’intesa tra le parti che “getta le basi per un cambio appalto che dall’1 agosto potra’ avvenire con un clima positivo garantendo cosi’ la continuita’ del servizio ai cittadini di Reggio Emilia, Parma e Piacenza che potranno recarsi con la serenita’ di sempre presso gli sportelli Iren”. L’azienda fa inoltre sapere che “dopo l’estate i cittadini di Reggio Emilia potranno beneficiare anche di un nuovo sportello in citta’, dotato di ampi servizi”, che sara’ aperto in via Adua.