Sportellisti in appalto Iren, non c’è l’accordo sul contratto

I lavoratori sono entrati in stato di agitazione e hanno proclamato sciopero, non escludendo anche nei prossimi giorni di effettuare delle fermate a sorpresa

REGGIO EMILIA – Si è concluso con un nulla di fatto l’incontro di questa mattina tra la Filcams Cgil e il Consorzio Leonardo che dal primo agosto subentrerà nell’appalto Customer Care per la gestione degli sportelli Iren, prendendo il posto dell’attuale Consorzio Sosel.

In ballo il mantenimento del contratto nazionale del Commercio per gli sportellisti in appalto Iren. Dopo gli scioperi e le mobilitazioni delle scorse settimane indette dai lavoratori e l’incontro odierno il Consorzio Leonardo ha confermato la propria posizione così come era stata presentata fin da subito e cioè l’applicazione del Contratto Multiservizi, una compensazione salariale assorbibile sul differenziale retributivo e nessuna armonizzazione in materia di permessi.

“Il consorzio mantiene una posizione che nel medio-lungo periodo è economicamente svantaggiosa per i lavoratori”, spiega Luca Chierici, segretario Filcams Cgil Reggio Emilia. Per questo motivo già oggi i lavoratori sono entrati in stato di agitazione e hanno proclamato sciopero, non escludendo anche nei prossimi giorni di effettuare delle fermate a sorpresa e di proseguire la mobilitazione.