Quantcast

Silk Faw, interrogazione di Fdi: “Risvolti inquietanti”

Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia, Gianluca Vinci, chiede lumi sull'insediamento produttivo di Silk Faw a Gavassa

REGGIO EMILIA – “Nei giorni scorsi è uscito un articolo su un noto quotidiano online dai risvolti inquietanti circa la assoluta mancanza di notorietà internazionale della società cinese e sui debiti della partner statunitense, nonché una riportata dichiarazione della Consob americana circa l’alto rischio delle obbligazioni emesse da quest’ultima”.

Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Gianluca Vinci, ha presentato, con il suo gruppo consiliare, un’interrogazione per chiedere lumi sull’insediamento di Silk Faw che dovrebbe costruire un polo delle auto elettriche a Gavassa. In realtà i dubbi sollevati su questo tipo di investimento erano stati avanzati, prima che da Milano Finanza, anche dal nostro quotidiano on line con una serie di articoli che potete leggere in fondo a questo servizio.

Tornando a Fdi, che in consiglio comunale si è astenuta quando nei giorni scorsi il consiglio comunale ha dato il via libera alla variante, nella sua interrogazione vuole sapere dal sindaco e dalla giunta “se durante i colloqui avuti con le società siano almeno state richieste e/o verificate le capacità finanziarie della società cinese e statunitense partecipanti al progetto, in caso contrario ci troveremmo veramente di fronte a del dilettantismo della politica e della amministrazione, questo al di là della buona fede o meno degli interlocutori imprenditoriali”.