Arena Campovolo, il M5S attacca sul piano economico

Il consigliere Guatteri: "Dopo due richieste non abbiamo ancora avuto gli atti aggiornati"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il ritardo di circa un anno dell’inizio dei lavori, riaccende le polemiche sulla maxi arena per eventi al Campovolo di Reggio Emilia. L’opera finisce nel mirino della consigliera Alessandra Guatteri del M5s, che denuncia di non avere ancora potuto prendere visione del piano economico e finanziario dell’operazione e del contratto che regola i rapporti tra societa’ aeroporto e i soggetti attuatori che gestiranno poi l’arena.

I documenti, chiarisce la pentastellata, sono stati richiesti con due accessi agli atti: uno a novembre del 2017, l’altro lo scorso febbraio. La prima istanza e’ caduta nel vuoto mentre alla seconda richiesta, il Comune ha risposto il 20 febbraio. Pero’, informa Guatteri, “mi viene inviato il piano economico e finanziario redatto per partecipare al bando di gara, datato 15 febbraio 2017 e firmato solo da Coopservice. Non ho mai ricevuto il piano economico e finanziario aggiornato che certamente, una volta vinta la gara e avuto certezza della realizzazione dell’arena, avrebbe dovuto essere stilato e sottoscritto da tutti i partner partecipanti al progetto”.

Allo stesso modo “non ho mai ricevuto il contratto tra societa’ Aeroporto e soggetti gestori”. Quindi, “i casi sono due: o il Comune non ci vuole fornire i dati o, ancora peggio, il piano economico e finanziario non c’e'”, afferma Guatteri, che conclude: “Siamo alle solite, in questa citta’ la trasparenza e’ solo un miraggio e il Pd continua a giocare sulla pelle dei cittadini”.

Più informazioni su