Quantcast

Novellara, catturato l’autore della sparatoria

Il 35enne è stato fermato dai carabinieri dopo che aveva ferito un albanese di 36 anni a una gamba e preso a pugni la moglie in un bar

NOVELLARA (Reggio Emilia) – E’ stato catturato dai carabinieri il responsabile del ferimento di un 36enne colpito a una gamba da colpi di pistola in un bar di Novellara. Il 35enne italiano, pregiudicato, è stato fermato su una Nissan Qashqai, su cui viaggiava insieme al figlio 17enne, dai militari nei pressi di Novellara e poi è stato accompagnato al comando della compagnia di Guastalla dove verrà interrogato dai militari e dal sostituto procuratore Piera Giannuso titolare delle indagini. L’uomo, dopo essere fuggito, si era spostato tra le province di Reggio Emilia Mantova.

Il 35enne, oggi verso le 14, era arrivato di fronte al bar Cristal di Novellara, in via Lelio Orsi, e aveva sparato diversi colpi di pistola contro l’ex titolare dell’esercizio, un albanese di 36 anni. Poi aveva preso a pugni la moglie che lavora lì come barista, una 36enne, ed era fuggito su un fuoristrada scuro. I due feriti erano stati portati al pronto soccorso del Santa Maria Nuova. La donna è ferita lievemente e l’albanese non è in pericolo di vita. In serata sono stati entrambi dimessi.

A quanto si apprende il 35enne che ha sparato e la 36enne sono entrambi residenti a Rio Saliceto e hanno, appunto, un figlio di 17 anni. Il 35enne nel primo pomeriggio di ieri si è presentato fuori dal locale dove erano seduti la moglie, l’albanese e la proprietaria del bar. E’ subito scaturita una lite che poi è sfociata nella sparatoria e nell’aggressione alla consorte. Uno dei due colpi sparati dal 35enne ha colpito, per fortuna in modo non grave, l’albanese. Poi ha preso a pugni la moglie ed è fuggito fino a che, circa sei ore dopo, non è stato fermato e arrestato in compagnia del figlio 17enne sulla sua auto nei pressi di Novellara.