Quantcast

Sparatoria di Novellara, la titolare del bar: “Ho avuto paura che mi colpisse”

La testimonianza della donna: "Sono fuggita chiedendo aiuto, ma nessuno mi ascoltava e nessuno ci aiutava. Il movente? Secondo me la gelosia, ma è infondata". Il 35enne è stato arrestato per tentato omicidio

NOVELLARA (Reggio Emilia) – “E’ arrivato. Non ha detto una parola e ha sparato. Poi si è avventato contro la moglie e io sono fuggita. Il problema è che temevo volesse colpire anche me, perché mi ha seguito con la macchina. Ho 4 figli e ho avuto molta paura”.

A parlare, a Reggio Sera, è la titolare del bar Cristal dove, nel primo pomeriggio di ieri, è avvenuta una sparatoria. Il marito della barista, un 35enne, è arrivato davanti all’esercizio e ha sparato a un albanese per poi picchiare la moglie. In serata è stato fermato dai carabinieri e questa mattina è stato arrestato per tentato omicidio.

Racconta la gestrice dell’esercizio: “Eravamo fuori dal bar, seduti, io, la moglie di quell’uomo e un albanese che era titolare del bar in precedenza. Stavamo fumando e chiacchierando. E’ arrivato senza dire una parola e ha cominciato a sparare. Poi si è avventato contro la moglie e io sono fuggita chiedendo aiuto, ma nessuno mi ascoltava e nessuno ci aiutava”.

E aggiunge: “Il movente? Immagino che sia per gelosia, ma è del tutto infondata”. Conclude la donna: “Abbiamo aperto il 19 di febbraio e abbiamo già avuto più di un problema (il 2 aprile scorso, di fronte al bar, un albanese è stato arrestato dopo aver aggredito i carabinieri). Riapriremo sicuramente, ma non oggi e domani, anche se potremmo farlo perché il locale non è sotto sequestro”.