Quantcast

Inchiesta appalti, Vecchi: “Mai ricevuto avvisi”

Il sindaco: "Sono tranquillo". La Lega: "Chieda informazioni alla procura. E' un suo diritto"

REGGIO EMILIA – “Ad oggi non ho mai ricevuto nessuna formale comunicazione su un procedimento (giudiziario) con riferimento alla mia persona. E’ noto d’altra parte che si possa essere indagati senza saperlo, quindi in se’ e per se’ questo non e’ un fatto strano, ma ribadisco che sono molto tranquillo”.

Cosi’ il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, interviene oggi in consiglio comunale, sulla vicenda della sua presunta iscrizione nel registro degli indagati nell’inchiesta avviata dalla Procura di Reggio Emilia sulla regolarita’ delle procedure degli appalti e di affidamento dei lavori da parte del Comune.

“Ho fiducia e l’ho sempre avuta nella magistratura e in tutti gli organi inquirenti, che penso vadano tranquillamente lasciati lavorare nell’esercizio delle proprie autonome prerogative. Se ci sono evoluzioni o informazioni nuove informero’ il Consiglio comunale” ha aggiunto Vecchi. Nell’indagine “Re Cleaning”, ricorda il sindaco, “ci sono stati due momenti ufficiali. Il primo a giugno del 2019 e il secondo a settembre del 2020, con la conclusione delle indagini. In entrambi i casi tra le persone indagate, 15 nel 2019 e 26 nel 2020 non risultava esserci il sottoscritto”. Intanto, dopo il presidio di oggi davanti al municipio, il gruppo della Lega e’ il primo a dichiararsi “del tutto insoddisfatto” delle precisazioni ricevute.

Il sindaco, commenta il capogruppo Matteo Melato, “sostiene di non aver ricevuto nulla rispetto alle indagini sugli appalti ma omette di specificare se abbia verificato o meno direttamente in Procura le parole dette dal Pm Nino Di Matteo. E’ un suo diritto pertanto non capiamo come mai non voglia approfondire. Ogni cittadino si sarebbe attivato per verificare la propria posizione personale”. Insomma, “per il ruolo che ricopre Luca Vecchi noi crediamo che questa azione sia doverosa nel pieno rispetto dei cittadini e per il dovere di chiarezza verso tutti gli elettori. Auspichiamo che questo avvenga nel piu’ breve tempo possibile”, conclude Melato.