Ballottaggio, Salati replica a Vecchi: “Con te i poteri forti, con me i cittadini”

Il candidato sindaco del centrodestra: "Affiderò l'assessorato all'ambiente a Massimo Becchi, presidente di Legambiente"

REGGIO EMILIA – “E’ vero, con me non ho nessuno che conta, ma ho tante persone che amano la città”. Il candidato sindaco del centrodestra, Roberto Salati, al ballottaggio con il sindaco uscente Luca Vecchi, reagisce all’intervista rilasciata a Reggio Sera dal primo cittadino in cui aveva sostenuto che l’ex fotografo non ha, dalla sua, personalità di rilievo nella nostra città. Nello stesso tempo lancia la candidatura ad assessore all’ambiente di Massimo Becchi, attuale presidente di Legambiente e tesoriere della sua campagna elettorale.

Scrive Salati: “Apprendo che il sindaco uscente mi accusa di non avere “nessuno che conta” a sostegno della mia candidatura. Ebbene, quello che dice il sindaco uscente è vero, i poteri forti, quelli che contano, seguono il nostro sindaco uscente, stanno in scia al PD. Certamente non appoggiano noi. Al sindaco uscente però vorrei anche dire che, dalla nostra, ci sono tante persone che amano questa città, tante persone che, certamente non contano come chi appoggia il PD, ma che hanno una smisurata determinazione, hanno voglia di riprendersi la loro città, di tornare a vivere le loro piazze, le loro frazioni, i loro quartieri. A tutte le ore del giorno e della notte”.

E chiede: “La gente di Masone e di Cella non contano? Gli ambulanti del mercato non contano? Gli operai di Mancasale non contano? Per me contano, per me sono tutto, sono la città. Queste persone sono diverse tra loro, hanno età differenti. Tutte però hanno questo chiodo fisso: portare una ventata di cambiamento in una città trascurata, ferita dal processo Aemilia e in palese difficoltà. Siamo stanchi di vedere il solito sistema, i soliti volti noti giocare al cambio della sedia”.

Accusa Salati: “Caro sindaco uscente, questo ballottaggio è anche frutto di questa mancata capacità di ascoltare la piazza, di tendere l’orecchio verso il basso. Forse presta troppa attenzione a “Chi conta” dimenticandosi di tutti gli altri”.

E conclude: “Inoltre colgo l’occasione per dire che, io e la mia squadra, abbiamo intenzione di proporre a Massimo Becchi, presidente di Legambiente Reggio Emilia, di unirsi a noi nella squadra di governo che verrà, a completare il gruppo di lavoro che ho in mente. Sarei lieto di poter affidare l’assessorato all’ambiente a Massimo Becchi, una persona che stimo e che mi ha insegnato molto in questi undici anni di lavoro all’interno di Legambiente Reggio Emilia. Che ne dici Massimo? Accetti la sfida?”.