Asp Novellara, lavoratori in stato di agitazione

La Cgil denuncia: "Negato il contratto nazionale delle Funzioni locali e applicato quello peggiorativo della sanità privata"

NOVELLARA (Reggio Emilia) – Lunedì sera i lavoratori in assemblea hanno proclamato all’unanimita’ lo stato di agitazione nell’Azienda speciale di Novellara (ex Istituzione Millefiori) che si occupa dei servizi sociali per gli anziani.

La protesta e’ motivata dalla volonta’ dell’amministrazione comunale e dei vertici della neonata Azienda di negare “inspiegabilmente e con motivi pretestuosi” ai dipendenti il contratto nazionale delle “Funzioni locali” siglato lo scorso maggio.

Si e’ invece deciso unilateralmente di applicare il contratto della sanita’ privata. Che pero’, denuncia la Fp Cgil reggiana, “e’ scaduto da 13 anni e presenta enormi differenze e peggioramenti sia dal punto di vista retributivo che economico, producendo cosi’ un doppio regime tra lavoratrici e lavoratori che svolgono le stesse mansioni”.