Scuola elementare allagata: bambini a casa foto

Le infiltrazioni d'acqua nella sede provvisoria della scuola Gino Bartali in via Verdi hanno fatto crollare parte della controsoffittatura e hanno allagato cinque aule e la palestra

REGGIO EMILIA – La scuola elementare Gino Bartali, temporaneamente ospitata in via Verdi 24 (la sede originaria è in via Premuda dove sono in corso interventi antisismici, ndr), proprio di fianco alla polizia municipale, è stata chiusa a causa di una serie di infiltrazioni di acqua (gli operai al lavoro nelle foto) che hanno fatto crollare in parte la controsoffittatura e hanno completamente allagato le cinque aule, che si trovano nel seminterrato, e la palestra sopra.

In una classe addirittura (la 2 A), parte del soffitto è crollato. I bambini non sono potuto ovviamente entrare a scuola. Danni anche alla sede di Remida, nello stesso edificio. Stamattina, sul posto, c’erano già al lavoro degli operai. Tuttavia sul tetto dell’edificio sono in corso da tempo dei lavori.

Pasquale Liquori, nonno di uno dei bambini, dice: “Se quella è una scuola sicura come mai c’è un cantiere e il tetto è aperto? E come mai le finestre le hanno a un metro e mezzo di altezza? Quella non è un’aula, ma è una cantina. Se stanno facendo dei lavori, come mai ci sono state queste infiltrazioni e si è allagato tutto”.

Fra l’altro bisogna precisare che, nella sede originaria di via Premuda, i lavori dovevano essere finiti a settembre e oggi, invece, entrando nel cantiere abbiamo visto che sono ancora in corso e non sembra che possano finire in tempi brevi.