Arrestato il rapinatore del Credem di via Emilia Ospizio foto

Indagine lampo dei carabinieri che ieri sera hanno rintracciato l’autore che aveva ancora con sé l’intero bottino

REGGIO EMILIA – E’ stato arrestato dai carabinieri, nel giro di poche ore, il malvivente che ieri mattina ha rapinato la filiale Credem di via Emilia Ospizio portandosi via un bottino di 10mila euro. 

Dopo il colpo il rapinatore, che aveva fatto intendere di avere una pistola nel borsello (cosa non vera, ndr), si era allontanato a piedi senza usare violenza contro nessuno, dicendo che era stato costretto a commettere la rapina, perché non aveva nemmeno i 20 euro necessari per la richiesta del reddito di cittadinanza. E’ stato proprio questo particolare che ha consentito ai carabinieri della compagnia di Reggio Emilia, chiamati dai dipendenti dell’istituto di credito, di indirizzare le indagini verso qualcuno che verteva in uno stato di indigenza.

L’acquisizione delle immagini della video sorveglianza ed i rilievi tecnici eseguiti dagli uomini dell’Arma nel corso del sopralluogo, oltre alla comparazione con le foto segnaletiche, hanno consentito poi di restringere il cerchio in direzione di un uomo che, già gravato da precedenti specifici, da qualche tempo era ospite di una struttura comunale in città. Inevitabile, a questo punto, la perquisizione della sua stanza dove è stato trovato l’intero bottino, la mascherina chirurgica, la busta da lettere con il logo del Credem oltre ad un auricolare bluetooth ed alcuni vistosi anelli alle dita, che la cassiera non aveva potuto fare a meno di notare durante la rapina.

L’uomo, che non ha potuto fare a meno di ammettere le sue responsabilità, è stato accompagnato nella caserma di Corso Cairoli dove è stato arrestato per rapina.