Quantcast

Le rubriche di Reggiosera.it - Interventi

Visita endocrinologica e agoaspirato, i chiarimenti dell’Ausl

Più informazioni su

REGGIO EMILIALa direzione dell’Ausl fornisce alcuni chiarimenti in merito alla lettera inviata alla stampa locale dal signor Giovanni Moccia.

Il signor M. era in possesso di prescrizione del medico di medicina generale, emessa il 5 aprile scorso, con la richiesta di 2 prestazioni distinte: visita endocrinologica e agoaspirato di nodulo tiroideo. La priorità indicata era D, quindi erogabili entro 30 giorni. Dalle verifiche effettuate circa la disponibilità di posti prenotabili per visita endocrinologica di 1° accesso con priorità D, nei giorni in cui l’utente ha tentato di prenotare (in particolare il 6 e il 7 aprile), risulta che vi erano effettivamente posti disponibili e, quindi prenotabili:

6 aprile n. posti entro soglia (30 gg) = 42 posti liberi, così distribuiti: Reggio Emilia S. Maria 12 posti; 6 posti Casa della Salute Ovest; Scandiano 2 posti; Castelnovo ne’ Monti 5 posti; Correggio 17 posti;

7 aprile n. posti entro soglia (30 gg) = 39 posti liberi così distribuiti: Reggio Emilia S. Maria 11 posti; Scandiano 9 posti; Castelnovo ne’ Monti 6 posti; Correggio 14 posti;

8 aprile n. posti entro soglia (30 gg.) = 16 posti liberi così distribuiti: Reggio Emilia S. Maria 5 posti; Scandiano 2 posti; Castelnovo ne’ Monti 5 posti; Correggio 4 posti;

9 aprile n. posti entro soglia (30 gg.) = 8 posti liberi così distribuiti: Reggio Emilia S. Maria 3 posti; Scandiano 1 posto; Castelnovo ne’ Monti 4 posti.

Erano eventualmente disponibili anche posti prenotabili per la prestazione agoaspirato ecoguidato tiroide, nelle seguenti date:

il 6 aprile, la prima disponibilità era presente all’Arcispedale S. Maria di Reggio Emilia in data 20/04;

il 7 aprile la prima disponibilità era presente all’Arcispedale S. Maria di Reggio Emilia in data 27/04;

l’8 aprile, la prima disponibilità era presente all’Arcispedale S. Maria di Reggio Emilia in data 4/05.

Il cittadino richiedeva però una specifica sede ed uno specifico professionista, mentre è noto che il Servizio sanitario nazionale garantisce la prestazione, ma non la scelta del medico. Non sono al momento disponibili agende che prevedano la prenotazione contemporanea di entrambe le prestazioni, perché la prassi clinica è quella che sia l’endocrinologo stesso, dopo la visita, ad eseguire direttamente o a programmare l’agoaspiratodefinendone la priorità ed eventualmente il percorso di presa in carico.

Le “scarse” disponibilità del momento derivano anche dalla recentissima cessazione del rapporto di lavoro di una specialista convenzionata a tempo pieno che si è trasferita fuori regione, per cui l’Azienda sta cercando di reclutare un altro specialista. Saranno a breve adottate misure per migliorare la gestione dell’accesso per questa tipologia di prescrizioni, sia con indicazioni al personale CUP/Cuptel/Farmacup, che con informazioni ai prescrittori.

Più informazioni su