Quantcast

Parmigiano Reggiano, Bettinelli resterà presidente

Il CDA del Consorzio ha deciso che il suo "Senza" non è da considerare un formaggio “similare” in concorrenza con la DOP Parmigiano Reggiano

REGGIO EMILIA – Si è riunito oggi, a Reggio Emilia, il Consiglio di Amministrazione del Consorzio Parmigiano Reggiano. A seguito della messa in onda della trasmissione televisiva Report, si è resa necessaria un’istruttoria per verificare che il formaggio “Il Senza”, prodotto dalla famiglia Bertinelli di proprietà del presidente Nicola Bertinelli non fosse da considerare un formaggio “similare” in concorrenza con la DOP Parmigiano Reggiano.

Il Comitato Esecutivo e il Consiglio di Amministrazione hanno lavorato con i consulenti del Consorzio e con la supervisione del Collegio Sindacale e hanno deliberato che, “sulla base delle evidenze, non esiste alcuna violazione delle norme dello statuto in quanto il formaggio “Il Senza”, prodotto dall’entrata in carica del presidente (aprile 2021), non appartiene alla medesima categoria merceologica della DOP Parmigiano Reggiano”.

La produzione di prodotti similari, secondo lo statuto e il codice etico, sarebbe incompatibile con le cariche di presidente o consigliere all’interno del consorzio stesso. Il CDA ha deciso che il prodotto di Bettinelli “non appartiene alla stessa categoria merceologica” e quindi il presidente può restare al suo posto.

Il pronunciamento del Consorzio del Parmigiano reggiano pone fine anche all’autosospensione che questi si era imposto dagli incarichi ricoperti in seno a Coldiretti. Bertinelli torna dunque a ricoprirli dopo che è stata accertata la diversa tipologia merceologica tra “Il senza” e la Dop del re dei formaggi. Coldiretti Emilia-Romagna, nell’annunciarlo, sottolinea che la scelta di sospendersi “era stata decisa in autonomia da Bertinelli come atto di responsabilità e trasparenza”.