Quantcast

Elettrodotto di Sesso, Vinci interroga la giunta

Il consigliere di Fdi vuole sapere quanti incontri sono stati fatti con i cittadini e quali osservazioni siano emerse su questa opera

REGGIO EMILIA – “Quello che sta accadendo in questi giorni nel nostro Comune ha dell’incredibile, una grande opera, la realizzazione di un nuovo elettrodotto, complessivamente di ben 14 chilometri, che sarà realizzato in buona parte sul nostro Comune e su quelli confinanti di Cadelbosco, Rubiera e Sant’Ilario, è fino ad oggi passata quasi sotto silenzio”.

Lo scrive Gianluca Vinci, consigliere comunale di Fratelli d’Italia che interviene relativamente alla vicenda dell’elettrodotto di Sesso. Continua Vinci: “Solo a pochi giorni dal termine ultimo per presentare osservazioni molti cittadini, soprattutto delle frazioni di Sesso, Mancasale e Villa Cadé, hanno avuto notizia della realizzazione di quest’opera sulle loro proprietà a nelle vicinanze delle proprie abitazioni. Seppur l’atto votato in Consiglio Comunale il 22 marzo 2021 riportasse chiaramente la già avvenuta effettuazione di incontri con le comunità interessate, oggi, vedendo la sorpresa delle persone le cui proprietà sono direttamente interessate, almeno alcune decine, tutte sconvolte da questa notizia, ci si chiede dove siano stati fatti questi incontri e chi abbia partecipato agli stessi ma soprattutto che pubblicità sia stata fatta tra i cittadini circa la realizzazione di quest’opera”.

Vinci, per questo motivo, ha depositato un’interrogazione per sapere dal sindaco e dalla giunta “quali tavoli siano stati realmente fatti e se da questi tavoli fossero emerse osservazioni, perché di ciò, troppi interessati nulla sapevano”.

Conclude il consigliere Vinci: “Una vicenda incomprensibile ancor più alla luce dei numerosi post quasi inutili e solo autoelogiativi pubblicati sulla pagina Facebook ufficiale del Comune di Reggio Emilia, ben si poteva dare notizia di tale opera e di tali incontri”.