Quantcast

Donne, dal 25 novembre proiezioni e manifesti antiviolenza

Lunedì sera si svela un processo partecipato rivolto ai giovani

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Anche il Comune di Reggio Emilia, città che sabato è stata teatro di un femminicidio, celebra con una serie di iniziative il 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Queste iniziative e i dati sulla violenza sulle donne a Reggio Emilia sono stati presentati questa mattina in conferenza stampa. Nel suo intervento, il sindaco Luca Vecchi si sofferma sul femminicidio di sabato, definendolo “un segnale che ci spinge a rafforzare ulteriormente l’impegno e il lavoro che portiamo avanti da anni”, anche alla luce del fatto che “purtroppo i mesi del Covid ci hanno consegnato dati e statistiche tutt’altro che incoraggianti”.

Anche l’assessora alle Pari opportunità, Annalisa Rabitti, pone l’accento su questi dati “preoccupanti”, affermando che “è fondamentale mantenere alta la guardia, continuando a lavorare sulla sensibilizzazione del territorio grazie alle azioni promosse dal Tavolo interistituzionale di contrasto alla violenza maschile sulle donne”.

Scendendo nel dettaglio delle manifestazioni messe in campo dal Comune, si comincia alle 18.30 di giovedì al cinema ‘Rosebud’ con il film di Diego Fried ‘La festa silenziosa’, thriller incentrato sulla violenza. Alle 21 di lunedì, allo spazio creativo ‘Sd Factory’, verrà invece proiettato il docufilm ‘È successo una volta. Per la prevenzione della violenza maschile sulle donne’, un “racconto sulle relazioni sentimentali a partire dalle esperienze vissute da ragazzi e ragazze che abitano in città”. L’appuntamento sarà anche l’occasione per “illustrare l’avvio di un processo partecipato rivolto ai giovani, che vede il coinvolgimento di Amnesty international Reggio Emilia, ‘Nondasola’, Valeria Perdonò del collettivo ‘Amlet@’ e ‘Sd Factory’, oltre ai servizi Pari opportunità e Officina educativa”.

A queste iniziative, prosegue l’amministrazione, si aggiunge “l’allestimento di una vetrina tematica al Piano terra della Biblioteca Panizzi”, dove a partire da giovedì, e per tutta la settimana successiva, “saranno esposti libri a tema conservati nella Biblioteca Panizzi e accessibili al prestito”. In concomitanza con il 25 novembre, inoltre, la fontana davanti al Teatro municipale ‘Romolo Valli’, in piazza Martiri del 7 luglio, “verrà illuminata di rosso come simbolo di sensibilizzazione e di lotta alla violenza maschile contro le donne”. Oltre a questo, per tutta la settimana “saranno affissi in città manifesti di sensibilizzazione color magenta che racconteranno in maniera simbolica le diverse forme di violenza attraverso l’uso delle emoticon utilizzate sugli smartphone”.

Grazie a un Qr code posizionato sugli stessi manifesti, spiega il Comune, “sarà possibile scaricare del materiale di approfondimento (citazioni di autori e autrici, riflessioni, mini audio registrati dai ragazzi stessi) selezionato da un gruppo di giovani uomini che ha collaborato con l’associazione ‘Nondasola’”. Infine, per tutta la settimana sono in programma “tante iniziative promosse dalle associazioni del territorio”.

Più informazioni su