Reggiana-Piacenza, agguato in tangenziale: Daspo per ultras reggiano

Il 22enne è stato anche denunciato a piede libero per rissa, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. Si cercano gli altri responsabili dell'aggressione al pullman dei tifosi ospiti

REGGIO EMILIA – Il questore Antonio Sbordone ha emesso un Daspo nei confronti di un ultras 22enne, L.L., residente in città, appartenente alla frangia delle Teste Quadre, della durata di un anno.

Secondo la questura il giovane sarebbe uno dei tifosi reggiani che, al termine di Reggiana-Piacenza del primo dicembre scorso, travisati ed armati di oggetti atti ad offendere, si erano resi responsabili di un’imboscata premeditata che ha portato alla rissa con i rivali piacentini in transito sulla locale tangenziale

L’intervento del personale di polizia in servizio di scorta ai pullman dei tifosi ospiti ha comportato il ferimento di tre agenti della polizia di Stato del reparto Mobile di Bologna. Il giovane è stato anche denunciato a piede libero, perché ritenuto responsabile, in concorso con altri di rissa, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento.

Sono tuttora in atto attivi accertamenti tesi all’identificazione degli altri componenti della tifoseria delle Teste Quadre e di quella piacentina che hanno preso parte agli scontri.