Rubano nel suo bar, lui li insegue e investe un ladro

Tentato furto aggravato l’accusa mossa a un moldavo dai carabinieri di Casalgrande. E’ caccia ai due complici riusciti a fuggire

Più informazioni su

CASALGRANDE (Reggio Emilia) – Armati di estintore e di piccone hanno preso di mira il Botti’s Caffè di via San Lorenzo della frazione Salvaterra di Casalgrande, nel comprensorio ceramico reggiano. L’azione è stata notata dal proprietario del bar, un 52enne del paese che, grazie alle telecamere controllate da remoto sul proprio smartphone, ha visto il tentativo furtivo posto in essere dai tre malviventi.

L’uomo è salito sull’auto e si è subito precipitato verso la sua attività commerciale. Arrivato sul posto, ha sorpreso i tre ladri mentre rubavano nel bar. Vistisi scoperti, per guadagnarsi la fuga, prima hanno spruezzato contro la sua auto il contenuto di un estintore e poi, terminata la carica, glielo hanno lanciato contro per poi darsi alla fuga. A questo punto il barista, che nel frattempo aveva chiamato i carabinieri, per non perdere di vista i tre malviventi li inseguiva con la sua auto.

Durante l’inseguimento uno dei tre ladri è inciampato ed è stato travolto dall’auto rimanendo incastrato, mentre i suoi due complici sono riusciti a fuggire per i campi. I vigili del fuoco, intervenuti sul posto, hanno estratto l’uomo da sotto l’auto. Si tratta di un moldavo 35enne che è stato portato all’ospedale di Reggio Emilia dove è stato ricoverato per le fratture multiple riportate in seguito all’investimento. Il 35enne, che ha una prognosi di 45 giorni, è stato denunciato per tentato furto aggravato.

 

Più informazioni su