Nuovo allarme bomba, tribunale evacuato

La comunicazione degli addetti ai presenti nelle aule e' arrivata quattro minuti dopo le 11. Dopo l'ispezione degli artificieri la situazione è tornata alla normalità

REGGIO EMILIA – Nuovo allarme bomba in Tribunale a Reggio Emilia. È il secondo dopo quello del 20 novembre scorso. Il palazzo di Giustizia in via Paterlini e’ stato evacuato. La comunicazione degli addetti ai presenti nelle aule e’ arrivata quattro minuti dopo le 11.

In tribunale c’erano pochi processi in corso, ma uno di questi, in assise, era relativo agli omicidi di ‘Nrangheta del 1992. Già lo scorso 20 novembre era scattato un allarme bomba in tribunale di Reggio Emilia intorno alle 9 del mattino: un uomo, con un accento calabrese, aveva telefonato al 115 dei vigili del fuoco segnalando la presenza di una bomba all’interno del tribunale.

La situazione, verso le 12.30, è tornata alla normalita’. Gli ambienti del palazzo di Giustizia sono stati ispezionati e bonificati dalle squadre degli artificieri giunte da Bologna. Presenti in massa le forze dell’ordine. “C’e’ stata una chiamata che ci ha indotto cautelativamente a far evacuare e bonificare gli ambienti-  ha detto il comandante dei carabinieri, Cristiano Desideri – ma tutto si e’ svolto tranquillamente e abbiamo restituito il tribunale alla sua normale attivita’”.

Nonostante l’allarme, un gruppo di avvocati impegnati in una mediazione extragiudiziale, ha portato fuori i fascicoli e chiuso il contenzioso con un accordo.