Comune, il M5S: “Pratissoli chiarisca se è architetto”

Vaccari e Soragni: "Si firma così, ma dal curriculum non risulta". La replica: "Mero errore materiale"

REGGIO EMILIA – Si firma “architetto”, ma dal curriculum non risulta. Il Movimento 5 stelle di Reggio Emilia ammonisce l’assessore alla Rigenerazione urbana Alex Pratissoli, invitandolo a chiarire il suo titolo di studio.

Nel mirino dei consiglieri pentastellati Norberto Vaccari e Paola Soragni, in particolare, finisce una comunicazione istituzionale inviata dall’esponente della giunta agli ordini e collegi professionali della provincia sull’introduzione delle nuove modalita’ di accesso alle pratiche edilizie.

Nella lettera – al centro di un’interrogazione presentata dai consiglieri – Pratissoli si firma appunto come architetto. “Ma dal curriculum vitae depositato presso l’amministrazione comunale e accessibile online – sottolineano Vaccari e Soragni – risulta essere solo in possesso del diploma di maturita’ scientifica, seguito da alcuni corsi formativi”. I consiglieri concludono ricordando che “una falsa dichiarazione, su un atto pubblico, viola l’articolo 495 del Codice penale”.

L’assessore Pratissoli precisa: “Si tratta di una comunicazione degli uffici con firma digitale che, per mero errore materiale, ha mantenuto il termine arch nella casella di solito occupata dal nome del dirigente del servizio. Spero di non aver offeso nessun iscritto all’ordine con questa distrazione, avendo oltretutto svolto tutto il mio percorso formativo presso l’università di Parma alla facoltà di ingegneria civile e ambientale: 183 crediti formativi sudati a cui tengo moltissimo. Suggerisco al m5s un maggior impegno su questioni rilevanti per la città e i cittadini e di perdere meno tempo su queste sciocchezze”.