Quantcast

Tangenziale Nord, Toninelli conferma: “A breve il bando di gara”

Il ministro al question time: "Campogalliano-Sassuolo inutile e costosa, salvaguarderemo la tangenziale di Rubiera"

REGGIO EMILIA – “Viabilità in Emilia Romagna, il ministro pentastellato Danilo Toninelli rilancia gli investimenti con buonsenso e sostenibilità economica e ambientale. Lo ha fatto oggi in aula confermando al tempo stesso opere per oltre 300 milioni di euro e ribadendo che entro fine anno termineranno i lavori per lo scalo ferroviario di Marzaglia, opera prioritaria per il nostro governo che punta sul trasporto su ferro”, dichiarano la senatrice Maria Laura Mantovani e il deputato Davide Zanichelli, esponenti del MoVimento 5 Stelle, commentando la risposta al question time oggi in aula.

Si interviene sulla tangenziale nord a Reggio Emilia
Nel contratto di programma 2016-2020 figura un intervento per il prolungamento della tangenziale nord nel trattato compreso tra San Prospero e Corte Tegge a Reggio Emilia. “In origine erano previsti due stralci del valore rispettivamente di 70 e 113 milioni di euro – ricordano Mantovani e Zanichelli – che poi sono stati ricondotti in un unico intervento complessivo. Il progetto esecutivo è stato approvato il 19 luglio scorso, a breve sarà avviato il bando di gara per l’inizio dei lavori”.

Si salvaguarda la tangenziale di Rubiera
“Sulla Campogalliano-Sassuolo, opera che politicamente il MoVimento 5 Stelle ritiene inutile e costosa ed aggirabile con alternative che salvaguardino la nuova tangenziale di Rubiera e il tratto di collegamento con lo scalo ferroviario di Marzaglia, siamo in attesa dell’analisi costi-benefici – spiegano Mantovani e Zanichelli –. Finalmente però, dopo anni di attesa, il ministro Toninelli, come già qualche settimana fa il sottosegretario Dell’Orco, ha ribadito in aula quanto già comunicato da Rfi: entro fine anno termineranno lavori che permetteranno l’inizio dell’attesa attività commerciale dello scalo ferroviario di Marzaglia. Opera che è prioritaria per le politiche di Governo che punta primariamente al trasporto su ferro rispetto al più inquinante trasporto su gomma”.

Cispadana: competenza Regione, valuti superstrada non a pagamento
“Sulla Cispadana Toninelli ha ribadito che la palla è in mano alla Regione Emilia Romagna competente in materia – aggiungono i parlamentari – si chiede quindi di valutare una alternativa meno costosa e più ambientalmente sostenibile quale è la cosiddetta ‘Superstrada’ al posto dell’autostrada”.

“Oltre 300 milioni per le strade dell’Emilia-Romagna”
“Per i lavori stradali e le opere Toninelli ha poi confermato che entro il 2020 sono confermati 367,9 milioni di euro di lavori. Lavori che interessano le province e strade delle provincie di Bologna, Modena, Reggio Emilia, Parma, Piacenza, Forlì e Rimini”, concludono i parlamentari.