Ritrovato morto l’escursionista scomparso

Il corpo di Dante Bonezzi, 71 anni, disperso nei boschi il 26 maggio scorso, è stato trovato da alcuni cacciatori a Sassalbo

REGGIO EMILIA – E’ stato ritrovato ieri, da un gruppo di cacciatori, il corpo senza vita di Dante Bonezzi, il 71enne reggiano scomparso il 26 maggio scorso durante un’escursione solitaria sul nostro Appennino. L’auto del pensionato, che si era già perso fra i boschi per qualche giorno alcuni anni fa, era stata trovata al passo dell’Ospedalaccio.

Dopo giorni e giorni di ricerche su tutto il crinale, da parte di soccorso alpino, vigili del fuoco e polizia, le ricognizioni erano state sospese. Ieri la tragica scoperta. Un gruppo di cacciatori ha trovato il cadavere dell’uomo, a Sassalbo (in provincia di Massa Carrara), in un luogo impervio quasi dentro a un canalone.

Il posto dista circa sei chilometri dal Passo dell’Ospedalaccio dove i ricercatori avevano rinvenuto l’auto dell’anziano.