San Martino in Rio, maxi furto di abbigliamento

Fallisce il raid notturno alla Movimoda: i carabinieri, dopo l'inseguimento, recuperano oltre 100.000 euro di refurtiva. Strada sbarrata con auto rubata e furto lampo non bastano ai ladri per assicurarsi l’ingente bottino

SAN MARTINO IN RIO (Reggio Emilia) – Maxi furto notturno di capi di marca, per un valore di circa 100mila euro, nell’azienda di stoccaggio di capi di abbigliamento Movimoda di San Martino in Rio. I militari di Correggio, primi ad intervenire, si sono trovati la strada sbarrata da una Volvo XC 90 poi risultata rubata. Nel frattempo, nell’intera zona, sono state fatte arrivare altre pattuglie dei comandi di Reggio, Campagnola e San Martino per circondare la zona.

Ai confini di Correggio, verso Reggio, un equipaggio del nucleo radiomobile ha intercettato l’autocarro con a bordo 4 malviventi. Ne è nato un inseguimento fino a quando in via Tirelli a Reggio, tallonati dai carabinieri, i ladri sono stati costretti ad abbandonare l’autocarro fuggendo a piedi per i campi. E, mentre nell’intera zona sono scattate le ricerche, gli accertamenti sul camion hanno confermato i sospetti: il mezzo era stato rubato poco prima nel bolognese: all’interno l’ingente partita di capi d’abbigliamento razziata nell’azienda di San Martino in Rio è stata restituita.

Sull’autocarro e sulla Volvo sono state prese le impronte digitali che verranno inviate al RIS di Parma per le indagini di comparazione con i soggetti pregiudicati censiti in Banca Dati.

Un colpo che, per modalità, ricorda quello dello scorso mese di agosto ai danni del Media World di Reggio Emilia. Anche allora bloccarono le strade d’accesso utilizzando 4 mezzi tra cui una Volvo XC 90, lo stesso modello di auto usato questa notte per le stesse finalità.