Mediopadana, i parcheggi sono un inferno

REGGIO EMILIA – I parcheggi della Mediopadana sono un inferno. A poca distanza ci sono i moderni treni ad alta velocità che ci portano a 300 chilometri orari nel futuro e in Europa, ma oltre quell’ingresso, per i passeggeri, si spalancano le porte di un medioevo di fango, buche e acqua

Mostra tutto il testo Nascondi