Coronavirus, il grido dei commercianti: “Fateci lavorare”

SCANDIANO (Reggio Emilia) – “Fateci lavorare, siamo pronti”. Circa 200 commercianti, distanziati, con tanto di mascherine, si sono trovati in corso Vallisneri a Scandiano per protestare contro il provvedimento del governo che ha previsto l’apertura dei negozi per il 18 maggio, mentre quella dei ristoranti, dei bar e di altre attività è in programma per il 1° giugno. Una loro rappresentante ha incontrato il sindaco, Matteo Nasciuti e gli ha consegnato una lettera (foto e video di Giuseppe Bucaria).

 

Mostra tutto il testo Nascondi