Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Trilocali a Bologna, ecco perché vengono preferiti

REGGIO EMILIA – Negli ultimi anni pare che tra le tipologie di abitazioni più richieste a Bologna ci siano i trilocali, ma perché sono tanto preferiti?

Famiglie bolognesi, nuclei piccoli e single che coabitano per far fronte alle spese
Il mercato immobiliare di ogni città è fortemente legato alla composizione dei nuclei familiari che lì risiedono. Per comprendere quindi le scelte abitative dei cittadini bolognesi è utile avere un quadro dei dati relativi alla popolazione del luogo. Secondo le più recenti statistiche, pare che la città degli asinelli ospiti al suo interno poco più di 390mila abitatati. Un numero soggetto a poche variazioni negli ultimi anni e a cui è interessante associare anche il dato relativo alle famiglie. Nel 2018 sono infatti circa 207mila i nuclei riconosciuti.

Ciò significa che, se un calcolo semplificato ci suggerisce che ogni famiglia è composta da meno di 2 persone, i dati confermano che:
le famiglie composte da un solo individuo sono quasi 108mila,
le famiglie composte da due persone sono quasi 51mila,
le famiglie composte da tre persone sono quasi 27mila,
le famiglie composte da quattro persone sono quasi 16mila.

Insomma, le famiglie piccole e molto piccole rappresentano la maggior parte dei nuclei e non deve quindi stupire se tra le soluzioni abitative preferite ci siano proprio i trilocali, grandi abbastanza per coppie con al massimo un bambino e adatte a studenti e lavoratori che decidono di vivere in una stessa abitazione per far fronte alle spese.

Famiglie e single in cerca di trilocali a Bologna
Comprare casa è un passo importante. Il possesso di un’abitazione crea infatti un legame speciale con il luogo in cui essa è ubicata. Le persone che decidono di affrontare il grande passo dell’acquisto lo fanno solitamente spinte dal senso di certezza di restare a Bologna per molti anni ancora. Ecco perché, a ricercare casa, sono prevalentemente le coppie e i single che hanno trovato una stabilità lavorativa proprio a Bologna.

In entrambe i casi il trilocale pare sia preferito perché rappresenta una risposta adatta alle esigenze presenti e future. Se infatti le coppie che spesso si formano quando sia lui che lei hanno superato i 30 anni, contano ormai di non avere bambini o di averne al massimo uno e pertanto tendono a preferire un trilocale, dal canto loro i single preferiscono questo tipo di abitazione sia nel caso in cui sperano di incontrare l’anima gemella in futuro sia perché decidono talvolta di condividere la loro casa con qualcuno per periodi più o meno lunghi.

Le persone sole che hanno una casa amano infatti ospitare amici e parenti e frequentemente, chi vuole un aiuto nel sostenere le spese, fitta a studenti o lavoratori una camera.

Anche gli investitori comprano e vendono trilocali a Bologna
Alla luce della composizione della popolazione bolognese e delle abitudini abitative che si stanno affermando in città, non deve sorprendere che anche gli investitori hanno individuato nei trilocali a Bologna un segmento di mercato su cui puntare. Gli addetti ai lavori del settore anticipano e seguono le tendenze del momento e hanno ormai compreso che sia la compravendita sia la locazione è più rapida se l’immobile è un trilocale.

Questo tipo di casa rappresenta infatti un giusto compromesso tra i bisogni e i desideri di chi cerca un appartamento e la necessità di trovare una soluzione economicamente sostenibile. Gli acquirenti preferenziali sono proprio coppie in cerca di un nido d’amore, single che hanno deciso di stabilirsi lì, ma anche altri investitori. Il trilocale è infatti facilmente locabile. L’affitto viene infatti considerato sia da chi non può permettersi un mutuo, ma anche da chi è a Bologna per lavori che non si considerano stabili.