Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Sicurezza informatica: Tag presenta L7 Defense, l’ultima novità ideata per il mercato italiano

La priorità è arginare le vulnerabilità delle application programming interface (API), le applicazioni che hanno diretto accesso ai dati aziendali sono, di fatto, nel mirino di chi crea attacchi informatici

REGGIO EMILIA – Continua la ricerca e l’analisi di nuove soluzioni da parte degli specialisti di TAG, oramai veri e propri ufficiali di collegamento tra la silicon valley del Medioriente e il mondo produttivo italiano, dall’industria al terziario.

L’ultimo prodotto analizzato e proposto agli interlocutori italiani dalla nota azienda israeliana specializzata in sicurezza informatica riguarda l’innovativa tecnologia denominata “L7 Defense”, prodotto che si dedica per intero alla protezione delle applicazioni dal rischio crescente di esporre le application programming interface (API) ad attacchi informatici.

L’innovativa tecnologia L7 Defense è stata concepita per la protezione delle applicazioni dal rischio crescente di esporre le API ad attacchi informatici. Le API sono diventate il mezzo più utilizzato per la condivisione dei dati e l’integrazione tra le diverse applicazioni fra aziende partner. Tuttavia, questa modalità di condivisione dei dati funziona al di fuori delle politiche restrittive di Cyber Security mettendo a rischio le aziende. Le application programming interface rendono la manipolazione di grandi volumi di dati agevole e quindi espongono le aziende a furti o danni operativi molto elevati. Presentano oggi una delle principali minaccie alla sicurezza ed alla reputazione per le aziende.

Il team L7 di esperti in bioinformatica, machine learning, architetture aziendale e tecnologie di sicurezza, ispirato dall’intelligenza di auto-apprendimento del sistema immunitario “innato” del corpo umano, ha sviluppato una soluzione innovativa in grado di proteggere le API dagli attacchi più moderni.

“L7 Defense è un pioniere nell’applicazione di una nuova tecnologia di “apprendimento senza supervisione” denominata Ammune, che si distingue per la sua eccezionale precisione differenziando il traffico Internet “buono” da quello “cattivo”, in tempo reale. Ammune, che ha origine dal modello del sistema immunitario dell’uomo, protegge dagli attacchi botnet più avanzati attualmente potenziati dall’impiego di IA ci spiega Eylam Tamary, Amministratore Delegato e Co-Fondatore della TAG, che ha inoltre aggiunto: “Ammune protegge le aziende dai pericolosi attacchi verso le API; attacchi che vengono effettuati dai criminali utilizzando reti bootnet che si avvalgono di tecnologie basate su Intelligenza artificiale in grado di mettere in grave difficoltà le vittime. Il modo in cui funziona è piuttosto articolato: la tecnologia identifica i “modelli” dannosi più complessi dal traffico, oggetti che risultano invisibili ad altri strumenti di difesa. I modelli risultanti e le “firme” di output sono controllati accuratamente anche grazie all’applicazione di algoritmi in grado di ridurre i falsi positivi.. Dal punto di vista aziendale, questo prodotto offre molti valori importanti ai clienti, tra cui l’implementazione “Plug & Play” seguita da quasi zero necessità di supporto per la manutenzione.

Questo tipo di modalità operativa è molto accurata e si adatta a seconda dei risultati ottenuti, non causa danni ai clienti e mantiene la loro privacy al sicuro, mantenendo elevati standard di compliance richiesti come il GDPR. La nostra offerta attuale include una soluzione di mitigazione DDoS ed una solida soluzione Web Application Firewall in grado di proteggerci dalle principali minacce alla rete aziendale da attacchi avanzati alle applicazioni API”. Tamary, recentemente tornato in Italia da un viaggio di lavoro in Israele, ha concluso dicendo: “Uno dei principali vantaggi è che il prodotto viene distribuito presso l’azienda cliente, senza la necessità di condividere chiavi di crittografia, in pieno rispetto delle normative dettate dal GDPR”.

L7 ha dimostrato di essere l’unica tecnologia in grado di proteggere con successo dagli attacchi botnet potenziati dall’impiego di tecnologie diIA, che purtroppo, attualmente, è l’attacco più pericoloso.

Questo prodotto ha appena ricevuto il Global Product Leadership Award 2020 per la sua soluzione completamente autonoma a difesa delle API basata su AI, un traguardo che testimonia appieno la qualità di questa soluzione. Per ulteriori informazioni: https://tagdistribuzione.com/#CTA