Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

“Privi di meraviglia, restiamo sordi al sublime”, alla Marina il PreMeeting di Loano. Edizione in diretta streaming

Alla Marina torna il PreMeeting di Loano organizzato dall’associazione Cara Beltà. La kermesse, quest’anno giunta alla sua quinta edizione, si svolgerà dal 3 al 5 luglio e sarà realizzata prevalentemente online.

Le riflessioni dell’edizione 2020 prenderanno spunto a partire dalla celebre e bellissima frase del filosofo ebreo Abraham Joshua Heschel, Privi di meraviglia, restiamo sordi al sublime”. Preludio di quanto si potrà ascoltare al grande evento dedicato all’“amicizia fra i popoli” organizzato dalla Fondazione Meeting di Rimini, le riflessioni ruoteranno sul tema di quella meraviglia destata dalla realtà e senza la quale tutto diventerebbe opaco e scontato.

Nell’epoca del nichilismo, in cui l’insensatezza è come un fumo passivo che respiriamo senza neanche capire qual è l’origine del nostro sottile disagio, tutto il problema umano – e con esso i tanti problemi del mondo – si concentrano in questa possibilità di stupirci ancora.

Il PreMeeting si aprirà venerdì 3 luglio alle 21.15 con Bernhard Scholz, presidente Fondazione Meeting di Rimini, e don Marco Pozza, cappellano del carcere Due Palazzi di Padova, che dialogheranno sul tema della meraviglia ma non solo. Sarà infatti portata la testimonianza della vita dal carcere di Padova, dove in una condizione di vita drammatica, tra uomini che hanno commesso delitti e reati gravissimi, si può ancora incontrare la speranza di una nuova vita.

La manifestazione proseguirà sabato 4 luglio con due incontri: il primo, alle 18, dal titolo “Rispondere al bisogno per condividere il senso della vita” e vedrà la partecipazione di Andrea Franchi, presidente Banchi di Solidarietà, Ernesto Olivero, fondatore Sermig, e Martina Isoleri, consigliere comunale Albenga. Il tema è quello della solidarietà e dei bisogni, perché spesso un bisogno materiale non è soltanto il bisogno di un bene specifico ma nasconde un bisogno più profondo, di compagnia e di senso per la vita. Il secondo incontro, alle 21.15, è intitolato “Il risveglio dell’umano” e vedrà nelle vesti di relatori Mauro Magatti, docente di sociologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, don Julián Carrón, presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione, e Chiara Giaccardi, docente di sociologia della comunicazione presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Nell’occasione sarà presentato il libro di don Julián Carrón, Il risveglio dell’umano, nato dalla sfida che la realtà del Coronavirus ha posto a tutti noi: domande inattese e pensieri e paure che non sapevamo nemmeno di avere.

Il PreMeeting si chiuderà domenica 5 luglio con altri due incontri: alle 18, Amedeo Capetti, medico infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano, e Greta Stella, fotografa e volontaria Croce Rossa, di recente nominata Cavaliere al merito della Repubblica dal Presidente Mattarella, porteranno le loro “Testimonianze da un tempo vertiginoso”, raccontando l’esperienza di chi ha vissuto l’emergenza sanitaria in prima linea sia curando i malati sia documentando quanto stava accadendo attraverso la fotografia. Alle 21.15, sarà la volta di Fausto Bertinotti, politico e scrittore, Massimiliano Salini, Eurodeputato, e Giorgio Vittadini, presidente Fondazione per la Sussidiarietà, che interverranno su “Quale futuro per l’Europa?” Perché se in questi mesi si è parlato molto di Europa, l’Europa è ancora la casa comune? Possiamo ancora aspettarci una solidarietà tra popoli europei? L’Europa sarà in grado di accogliere questa sfida nuova e affrontarla ponendo nuove basi per il futuro? Gli esperti proveranno a rispondere a queste domande e a tanto altro con tre ospiti che da diverse storie ed esperienze proveranno ad affrontare il tema prescelto senza pregiudizi o preconcetti.

Il PreMeeting potrà essere seguito sul web https://www.carabelta.it/ e sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/PreMeeting/.

Più informazioni su