Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Montascale: quali sono le differenze tra le varie tipologie, quale scegliere e quanto costano

REGGIO EMILIA – Scegliere il montascale perfetto per le proprie esigenze non sempre risulta semplicissimo, molti non sanno che ne esistono categorie diverse tra cui è possibile orientarsi, in modo da poter trovare quello che meglio si adatta alle proprie esigenze. Essi, infatti, possono variare in base al luogo in cui verranno installati, differenziandosi tra quelli adatti all’esterno e quelli perfetti per gli interni. Un’altra differenza la fa la forma della scala, che può essere dritta o presentare una o più curve ed il numero di rampe da salire. Vediamo allora insieme qui di seguito le varie tipologie a cui poter fare riferimento.

Quale tipo scegliere

Le tipologie a disposizione sono differenti, quindi prima di decidere quale scegliere è bene chiedersi quali siano le proprie necessità e che tipo di spazio si ha a disposizione. Ecco alcuni aspetti ed esigenze da tenere in considerazione:

  • Spazio ristretto: specialmente nel caso in cui si tratti di un’abitazione privata, lo spazio può essere limitato, per questo la scelta migliore sarebbe quella di puntare sulla poltroncina, che garantisce il minimo ingombro e viene fissata alla parete o al corrimano, lasciando una parte di scala libera per il passaggio;
  • Peso considerevole da sorreggere: la piattaforma è la scelta ideale per il carico di pesi maggiori, dovuti ad esempio alla presenza di carrozzine, ideale per abbattere le barriere architettoniche in edifici pubblici o privati;
  • Spazi esterni: se lo spazio a disposizione è situato all’esterno le prestazioni richieste saranno differenti, sarà necessaria infatti una maggiore resistenza alle intemperie come pioggia, neve, vento o sole battente che potrebbero deteriorare o compromettere la parte elettronica o la seduta, alterandone così il corretto funzionamento.

Prezzi: nuovo e usato

Come abbiamo potuto vedere le tipologie tra cui optare sono diverse e, a seconda di quella che si sceglie, anche i prezzi variano.

L’opzione più economica riguarda le scale dritte, essendo la più semplice da gestire, il costo montascale 1 piano si aggira tra i 2.750 € e i 3.500 €.

Nel caso in cui dovesse esserci una curva il prezzo salirebbe intorno ai 6.000 €. Più il numero di curve e rampe aumenta, più di conseguenza sale anche il costo.

Una buona soluzione per trovare delle agevolazioni sui costi può essere quella di puntare sulla seconda mano, trovando così prezzi più calmierati da sostenere. I costi possono scendere a 750 € per le scale dritte e a 1.500 € per quelle con delle curve, decisamente più contenuti rispetto ai pezzi nuovi.

Il fatto che si tratti di seconda mano non va ad incidere sulla qualità del prodotto, che rimane sempre alta. Infatti per garantire il buono stato del prodotto la parte meccanica viene sottoposta ad un controllo attento, per assicurarsi che sia perfettamente funzionante, e la poltroncina viene rivestita, tornando così come nuova.