Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Il Coronavirus e gli animali domestici

REGGIO EMILIA – I cani e i gatti, ma anche gli uccelli, i conigli e tutti gli animali che è possibile tenere in casa sono una risorsa per il cuore, soprattutto in un periodo storico come questo, che ci vede costretti per la maggior parte del tempo in casa.

Tuttavia, la notizia di alcuni di loro ammalati dello stesso morbo che ci sta costringendo in quarantena, può far nascere dei dubbi negli utenti, desiderosi di stare al sicuro e di far stare al sicuro anche i propri familiari: in sostanza, possono i nostri fedeli amici ammalarsi e quindi contagiare anche noi?

La trasmissione del virus
Davanti a tanti dubbi, le risposte più rassicuranti possono essere date solamente dagli organi ai quali facciamo riferimento e che hanno un grande valore istituzionale: in primis il Ministero della Salute e poi anche gli esperti dell’Istituto Superiore di Sanità.

Di certo, almeno fino a ora, c’è che la trasmissione avviene da uomo a uomo, ma questo non vuol dire che noi non possiamo essere un pericolo per i nostri amici animali, quindi chi è positivo, anche se asintomatico, deve tenere al riparo i propri compagni, per evitare che, come è accaduto, si infettino.

Infatti, anche se in maniera occasionale, è possibile trasmettere il virus a cani e gatti: pensate infatti che, a fronte di circa 2,3 milioni di casi di umani infettati, solo quattro sono proprio animali domestici, ovvero due gatti e due cani.

Pochi casi nel mondo
Esattamente, dove si è verificato questo contagio da uomo ad animale? Il primo è stato a Hong Kong, dove un volpino di Pomerania è risultato positivo, in seguito alla vicinanza con la sua padrona, affetta da Coronavirus.

Il secondo, sempre a hong Kong, è stato invece un pastore tedesco, anche questo contagiato dal proprietario, ma poi negativizzato. I due gatti invece sono stati trovati positivi a Hong Kong e in Belgio, senza conseguenze negative fortunatamente.

Un esame a parte meritano i felini presenti nello zoo di New York, molti dei quali sono probabilmente stati contagiati da un inserviente asintomatico che si prendeva cura di loro.

Cosa dicono gli studi
Nei casi che abbiamo appena citato, è stato l’uomo a indurre il virus nell’animale e non viceversa, ma è importante che, qualora il gatto o il cane presenti tutti i sintomi, si prendano le stesse precauzioni che si prenderebbero se ci fosse in casa un umano malato.

Gli studi fatti sugli animali hanno poi riportato alcuni risultati molto importanti: i felini sono più soggetti rispetto ai cani a contrarre il virus, inoltre quelli più giovani presentano conseguenze più gravi. Secondo questo studio, è anche possibile la trasmissione da animale malato a sano, ma ciò avviene più per cani e gatti che per altri tipi di animali.

Quali precauzioni adottare
Come accade anche per gli umani, è necessario prendere qualche precauzione per evitare che i nostri amici vengano infettati. Quindi, prima e dopo il contatto con il micio o il cane è bene lavarsi le mani con acqua e sapone oppure con gel a base di alcol.

Stessa cosa quando si fanno le pulizie e quindi si cambiano il cibo e l’acqua o si lava la cuccia. Molto importante inoltre stare attenti quando si porta il cane a spasso: al rientro in casa è opportuno pulire il pelo, le zampe e la zona genito-anale con acqua e sapone oppure con prodotti specifici per gli animali.

Queste precauzioni devono essere prese anche e soprattutto se il vostro animale da compagnia è solito dormire con voi. attenzione, non stiamo dicendo che il cane o il gatto saranno portatori del virus, solo che le stesse precauzioni che prendete per voi dovranno essere prese anche per i vostri fedeli amici.

Come rendere meno stressante il tempo in casa
Un altro aspetto da considerare, una volta appurato che siamo noi o l’ambiente circostante il vero vettore del virus, è come poter allietare anche i nostri animali durante il periodo trascorso in casa: quale miglior passatempo di cercare nuovi oggetti per loro?

Può essere molto utile visitare siti come Mitesoro, che non solo danno suggerimenti su alcuni dei prodotti più validi del web, ma aiutano anche a contrastare alcune problematiche che possono intervenire nella vita di ogni animale.

Usare quindi il tempo in più a disposizione anche per stabilire un rapporto più stretto con cane e gatto, ci aiuterà ad allontanare le paure e a far stare meglio tanto noi quanto i nostri amici animali.