Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Guadagnare soldi insegnando online è possibile?

REGGIO EMILIA – Sono tanti i giovani che cercano un lavoro secondario per guadagnare qualcosa in più e arrotondare lo stipendio, oppure per poter mantenersi durante gli studi universitari. In passato proporsi come insegnante per dare ripetizioni private in persona era l’unico modo di sfruttare le proprie competenze per guadagnare qualche soldo in più; oggi, grazie a internet, è possibile insegnare da remoto, cioè tramite internet. Questo nuovo modo di dare ripetizioni private permette di guadagnare dalla comodità di casa propria durante il tempo libero; ecco che, quindi, insegnare online diventa un’opzione appetibile anche per chi non ha troppo tempo a disposizione.

Per fare formazione, in passato, si poteva solo fare insegnamento o ripetizioni di persona. In altre parole bisognava impiegare del tempo per articolare una lezione frontale sia a ragazzi che ancora frequentano la scuola, sia a persone un po’ più grandi che hanno necessità di imparare determinati argomenti con una certa rapidità. Come suggeriscono i siti https://www.zarobkowyninja.pl/ e https://www.dinheironinja.com/como-ganhar-dinheiro-extra/ è possibile preparare lezioni online, video lezioni, slide, webinars e venderli a chi ne ha bisogno. In sostanza si tratta di registrarsi in video o preparare materiale didattico da vendere a chi necessita di acquisire competenze su un dato argomento.

Questa attività si può svolgere a qualsiasi ora del giorno, anche di notte e durante i giorni festivi. Così facendo, è possibile conciliare l’insegnamento con il lavoro principale e arrotondare lo stipendio. Fare soldi online con questo metodo permette di sfruttare le proprie competenze lavorative o acquisite per altri scopi e guadagnare soldi extra. Trasmettere le proprie conoscenze è facile, ma come farlo? Chi è a digiuno di web potrebbe avere qualche difficoltà nel trovare i metodi per registrare video lezioni o venire in contatto con potenziali discenti. Non bisogna scoraggiarsi: queste difficoltà sono risolvibili grazie alle innumerevoli guide a disposizione sul web.

Esistono infatti piattaforme che permettono di mettere in contatto insegnanti e allievi; molte di queste (alcune veramente note) curano anche l’aspetto relativo al pagamento e alla consegna del materiale didattico. Tutte tendono a trattenere una piccola percentuale sul guadagno effettivo, rendendo, però, la registrazione totalmente gratuita. In questo modo non si rischia di pagare per un servizio infruttuoso: si paga solo quando si riesce a trovare un allievo interessato alle lezioni e che ha intenzione di pagare per ottenerle.

È altrettanto facile realizzare il materiale da vendere: i video sono realizzabili con ogni tipo di supporto informatico in circolazione. La maggior parte dei PC portatili sono dotati di un’ottima webcam e di programmi che permettono la registrazione e il video-editing. Con pochi passi sarà possibile realizzare video di qualità inserendo anche scritte in sovraimpressione o immagini. Per quanto riguarda le cosiddette slides, anche chiamate presentazioni digitali, è possibile usare i programmi del pacchetto Office, tra cui il notissimo PowerPoint. Nel caso non abbiate a disposizione il pacchetto a pagamento di Microsoft, è possibile recuperare diversi software open source che offrono lo stesso servizio gratuitamente. Le possibilità sono quindi molto varie e non resta che iniziare a guadagnare con un’attività decisamente interessante e produttiva.

Più informazioni su