Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Gli investimenti degli italiani negli ultimi anni

REGGIO EMILIA – Su cosa investono gli italiani? Oggigiorno grazie alle nuove tecnologie sono sicuramente di più che in passato le persone che possono cimentarsi in questo genere di attività, gli strumenti finanziari sono alla portata di quasi tutti e dipendono soprattutto dalla disponibilità economica e dal rischio che uno vuole correre.

Istat e Bankitalia, nel 2019, hanno condotto una ricerca per conoscere meglio i comportamenti di investimento degli italiani e hanno dedotto che alla fine dell’anno scorso la ricchezza netta delle famiglie del nostro Paese era pari a 9.743 miliardi di euro, ossia 8 volte il reddito disponibile. Circa il 58% dei risparmi degli italiani sono stati investiti in ambito immobiliare. Solo il 6% degli intervistati conosceva come è possibile diversificare gli investimenti.

Chi partecipa ai mercati finanziari sono coloro che hanno maggiori conoscenze di questo settore e si interessando di finanza, oltre il 40% degli intervistati diceva di informarsi sull’andamento degli investimenti e dei mercati finanziari.

Dove è possibile investire?
Ma vediamo di seguito quali sono le possibilità a disposizione, in altre parole: dove investire? Abbiamo appena visto che investire nel mattone, ossia nel mercato immobiliare, è forse la modalità di investimento preferita dagli italiani. A quanto pare, nella peggiore delle ipotesi, garantisce un rendimento di 4 volte superiore a quello dei Buoni del Tesoro Poliennali.

L’oro è da sempre considerato un bene di rifugio per eccellenza, si può quindi entrare nel cosiddetto trading dell’oro, ossia nel commercio del metallo prezioso più famoso di tutti. Lo si può acquistare da banche o da operatori professionisti sotto forma di monete o lingotti nella sua versione più pura ed esente IVA oppure investire tramite derivati che vengono negoziati online attraverso verificati broker finanziari del mercato

Poi ci sono le criptovalute, per un investimento in questo ambito bisogna conoscere bene il settore e i suoi rischi perché le valute virtuali hanno una volatilità particolare e unica nel loro genere.

Il conto deposito è invece un contratto bancario con cui come cliente si affidano i propri risparmi alla banca che applica alla somma depositata uno specifico tasso di interesse che rappresenta il guadagno. Dato che vengono applicate tasse il ritorno effettivo non è tra i più convenienti se si pensa ad altre modalità di investimento disponibili sul mercato.

Millennial italiani e investimenti
Secondo la ricerca Global Investor Study 2019 i Millennial italiani risparmiano in vista della pensione. Le persone residenti nel nostro paese e con un’età compresa tra 18 e 37 anni cercano di mettere da parte il 14,6% delle entrate annuali che guadagnano. Questa generazione sembra più previdente che la Generazione X (persone tra i 38 e i 50 anni) che riesce a mettere da parte l’11,5% di ciò che guadagna e dei Baby Boomer (con età compresa tra i 51 e i 70 anni) che arrivano a un massimo di 9,7%.

Secondo un’altra ricerca condotta da Ipsos per l’Acri, quasi la metà degli intervistati ha dichiarato di aver migliorato negli ultimi anni le proprie capacità di risparmio e il 79% di loro dice di poter affrontare senza eccessive rinunce una spesa imprevista di 1.000€.