Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Cos’è l’acido ialuronico nelle creme di bellezza

Presente ormai in ogni crema viso che si rispetti, sembra essere l’elisir di giovinezza a lungo ricercato dagli alchimisti. Eppure è una sostanza molto comune e di facile reperibilità

REGGIO EMILIA – Tante le creme a base di acido ialuronico che promettono miracoli sui visi non più giovanissimi. Su tutte si è affermato il composto a base di acido ialuronico. Eppure, che cos’è questa sostanza e perché è così preziosa per preservare la bellezza dei tratti del volto?

Si tratta di una componente naturalmente prodotta dal corpo che serve a rimpolpare e dare corpo e struttura al tessuto cutaneo. Con l’andare del tempo l’organismo ne produce sempre meno e il ricambio cellulare così come il tono della pelle ne risentono in maniera diretta. Adoperare delle creme per il viso a base di questo principio attivo può essere un buon modo per arginare gli effetti del tempo che passa.

Cos’è l’acido ialuronico
In passato estratto dalle creste dei galli, oggi l’acido ialuronico rappresenta il centro intorno a cui ruota la fama di diversi prodotti cosmetici. L’innovazione del processo estrattivo, ha permesso di ricavare l’acido ialuronico da batteri che fungono da terreno colturale. Viene sintetizzato grazie a un sofisticato processo frutto della ricerca in questo settore. Grazie agli avanzamenti della tecnologia in ambito medico, è possibile estrarre dal batterio diversi tipi di acido ialuronico da applicare in ambiti diversi della salute e la cosmesi.

Naturalmente prodotto dal corpo, rappresenta la sostanza all’interno della quale sono immerse fibre di collagene ed elastina. Queste sostanze sono alla base della tonicità ed elasticità della nostra pelle. Non solo nelle creme di bellezza, troviamo questo ingrediente anche in molti prodotti farmaceutici. In particolare in quelli dal potere cicatrizzante in grado di rimarginare più in fretta le ferite.

Funzioni all’interno dell’organismo
Essenziale per conservare la bellezza del volto, l’acido ialuronico ha il compito di mantenerne in buono stato l’idratazione. La sua speciale struttura molecolare gli permette di creare una solida impalcatura che trattiene l’acqua all’interno del tessuto connettivo.

La presenza del giusto grado di idratazione della pelle le assicura un aspetto fresco e tonico. Quando la produzione di acido ialuronico diminuisce all’interno dell’organismo, la pelle assume un aspetto più spento e cadente. È l’effetto inevitabile dell’invecchiamento e del decadimento progressivo dei tessuti. Arginare questo fenomeno con un intervento semplice ma quotidiano è possibile. Basta scegliere il prodotto più adatto alle proprie condizioni generali, per esempio tra quelli proposti in questa recensione.

Non solo l’aspetto esterno, a questa sostanza si attribuiscono importanti funzioni protettive per il nostro organismo. Si attiva quando è in corso un’infiammazione, perché ha lo scopo di calmarla. Inoltre ha un importante ruolo nella prevenzione dell’accesso di batteri e agenti patogeni attraverso la pelle.

Il trattamento per le pelli mature
Se da una parte è inevitabile che il tempo lasci segni evidenti sugli individui, salutiamo con interesse e vivacità la notizia che l’acido ialuronico riesca a rallentare gli effetti dell’invecchiamento. È una componente essenziale del derma, la parte superficiale della pelle. La concentrazione diminuisce progressivamente, ma la pelle risponde bene alla sollecitazione esterna. Per questo motivo si ottengono buoni risultati applicando creme a base di questa sostanza, perfettamente compatibile con la struttura cutanea.

È dimostrato che anche le pelli mature hanno ottenuto un vantaggio anche dove la produzione naturale di acido diminuisce. La somministrazione della sostanza è sufficiente a riattivare la produzione di collagene della pelle. Il modo migliore per assimilare il principio attivo è attraverso delle iniezioni. In questo modo aumenta l’efficacia sul medio termine. Anche l’applicazione delle creme risulta efficace, basti pensare che buona parte delle formulazioni a uso farmaceutico sono realizzate per l’applicazione topica direttamente sulla parte interessata.

L’acido ialuronico nella medicina estetica
Ampiamente utilizzato nelle creme a uso domestico, l’acido ialuronico dispiega tutto il suo potenziale nelle applicazioni sottocutanee. Si tratta di un trattamento da effettuare presso un medico estetico che somministra delle iniezioni di prodotto in prossimità delle zone più segnate dal tempo.

Si parla di filler, è composto da acido ialuronico e collagene per lo più. Ha lo scopo di riattivare il processo di rigenerazione cellulare della pelle grazie alla somministrazione di nuova sostanza nutriente. L’effetto è sorprendente e la risposta notevole anche per le pelli molto mature, disidratate e segnate dalle rughe. Ma non è permanente.

Il trattamento va ripetuto con una certa frequenza per mantenere i risultati ottenuti. Infatti i principi attivi tendono a riassorbirsi e disperdersi dal momento che manca un ricambio fisiologico. I trattamenti possono essere ripetuti con intervalli che vanno da due a dodici mesi, a seconda dei casi. Ma i costi non sono alla portata di tutti e potrebbero rappresentare un costo considerevole, difficilmente sostenibile.