Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Commercialisti, imprese e banche a confronto

In occasione dell’assemblea dell’Ordine dei commercialisti martedì a Ruote da Sogno il dialogo farà luce sui nuovi scenari economici del nostro territorio

REGGIO EMILIA – I commercialisti, le imprese e le banche saranno protagonisti il prossimo martedì 14 maggio a Ruote da Sogno (a partire dalle 16,30) di un confronto che si terrà all’interno della tradizionale assemblea dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Reggio Emilia che approverà il bilancio consuntivo affronterà i nodi strategici della professione. L’incontro sarà aperto da Alessandra Lanza, senior partner Prometeia, che alla luce dei nuovi scenari di business proporrà una lettura delle sfide economiche che attendono il nostro territorio. Un’occasione per capire quali saranno i trend futuri dell’economia locale proprio in relazione all’impatto che su questa avranno i mercati nazionali ed internazionali.

La relazione dell’economista di Prometeia introdurrà alla tavola rotonda (ore 17,30) che metterà a confronto Corrado Baldini, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, il presidente di Unindustria Fabio Storchi, la vice presidente di EmilBanca Paola Pizzetti, Marco Bonezzi di Bper, Stefano Bolis di Banco Bsgp – Banco Bpm e Filippo Cioni di Credem. Il dibattito sarà moderato dal giornalista Livio Ramolini di Telereggio.

Dalla tradizionale figura di commercialista fiscale alla nuova e aggiornata veste di consulente d’impresa. La professione del commercialista sta evolvendo con l’impresa sino ad assumerne alcuni tratti organizzativi che ricalcano i modelli aziendali. La riorganizzazione degli studi professionali non è una questione di apparenza ma piuttosto una delle voci che interessano il cambiamento di questi professionisti oggi sempre più specializzati, formati e in grado di affiancare i propri clienti con consulenze che fanno la differenza. In questo percorso di cambiamento che riguarda i professionisti ma prima ancora il mercato, gli istituti di credito sono player imprescindibili e il confronto tra tutti i soggetti coinvolti, commercialisti, banche e imprese è la strada maestra per affacciarsi nel miglior modo al futuro.