Emilia Wine, oltre due milioni di bottiglie prodotte

SCANDIANO (Reggio Emilia) – EmiliaWine nasce dalla fusione fra le tre cantine di Arceto, Prato e Correggio nel gennaio del 2014. Nel luglio dell’anno scorso la cooperativa ha acquisito Casali Viticultori che gli permetterà di commercializzare meglio i suoi vini.

Il nuovo gruppo, il secondo della provincia dopo il colosso Riunite, che insieme a quelli di Casali ha 37 dipendenti fissi, può contare su 726 soci conferitori, 350.000 ettolitri di vino e 3 stabilimenti attivi e produttivi. Il fatturato 2014 è stato di 23 milioni di euro. Sono 600mila le bottiglie prodotte dalle cantine di Arceto, Prato e Correggio e ben 1 milione e 800mila quelle prodotte da Casali.

Mostra tutto il testo Nascondi