Operazione antiterrorismo, perquisizioni anche a Reggio

REGGIO EMILIA – Perquisizioni, da parte della polizia, anche nella nostra città nei confronti di soggetti legati ad ambienti dell’estremismo islamico all’interno di un’indagine dell’Antiterrorismo coordinata dalla procura di Torino che ha visto arrestato questa mattina un italo-marocchino, Elmahdi Halili, 23 anni, autore del primo testo di propaganda dell’Isis in italiano. L’accusa per lui è di “partecipazione all’associazione terroristica dello stato islamico”.

I 13 decreti di perquisizione sono stati emessi nell’ambito dell’indagine che ha portato in carcere Halili e sono scattati a Milano, Napoli, Modena, Bergamo e Reggio Emilia.  Nella nostra città, in particolare, è stata perquisita dalla Digos la casa di un giovane a cui è stato sequestrato il cellulare che ora sarà esaminato. Il 35enne, L.A., che al momento non è indagato, è già stato coinvolto in passato in un’inchiesta in cui era stato indagato per istigazione al terrorismo e a febbraio aveva finito di scontare la sorveglianza speciale.

Mostra tutto il testo Nascondi