“Intitolare il bosco urbano di San Prospero a Matteo Incerti”

Lo propone il botanico reggiano Ugo Pellini: "Ha piantato e fatto piantare tanti alberi"

REGGIO EMILIA – Un bosco dedicato al giornalista reggiano Matteo Incerti, recentemente scomparso il 14 agosto scorso in Canada. Lo propone il botanico Ugo Pellini che rilancia l’idea di Walter Ganapini. L’area è quella del bosco urbano di San Prospero.
Scrive Pellini: “Credo sia giunto il momento di ricordarsi di chi si è sempre battuto per la salvaguardia del verde e dell’ambiente reggiano; sicuramente tra questi un posto d’onore lo merita Matteo Incerti, che ha piantato e fatto piantare tanti alberi. Faccio mia e caldeggio quindi la proposta dell’amico Walter Ganapini, grande e noto ambientalista, che ha scritto: “credo che Reggio gli debba almeno l’intitolazione di uno dei boschi di pianura alla cui creazione tanto ha dedicato, senza risparmiarsi, come in ognuna delle cose che ha fatto…”.
Conclude Pellini: “Propongo quindi che venga intitolato a Matteo Incerti il Bosco Urbano di San Prospero che, grazie ad una delle sue tante proposte ed iniziative, nel novembre 2015 è stato rimpinguato di ben 200 alberi”.