Disabilità, lavoro e residenza: partono due dei progetti di Welfare

A Reggio Emilia e Quattro Castella: finanziati dal Pnrr del valore complessivo di oltre un milione di euro

REGGIO EMILIA – Dopo l’assegnazione dal governo, tramite bando Pnrr Missione 5 ‘Inclusione e coesione’, di 6,4 milioni di euro quale finanziamento per la realizzazione di otto progetti di Welfare, l’amministrazione comunale di Reggio Emilia ha approvato l’Accordo con il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali che dà corso all’attuazione di due dei progetti ammessi.

Si tratta di interventi inseriti nella linea di investimento ‘Percorsi di autonomia per persone con disabilità’, per un totale di 1.044.583 euro: il primo, del valore di 715.000 euro, riguarda Reggio Emilia; il secondo, pari a 329.583 euro attiene a Quattro Castella e per quest’ultimo il Comune di Reggio Emilia è coinvolto quale capofila di Ambito territoriale sociale (Ats).

L’Accordo prevede che i progetti abbiano inizio nell’autunno 2022 e si concludano entro il 30 giugno 2026. Un primo tipo di progetto, individualizzato, è rivolto direttamente alle persone, cioè a facilitare e incentivare percorsi di autonomia nella loro vita lavorativa e quotidiana, con l’attivazione di sostegni necessari ad esempio allo sviluppo delle competenze digitali.

Il secondo tipo di progetto è invece dedicato alla ristrutturazione, al rinnovo e all’adattamento degli spazi abitativi ad esempio con l’introduzione di domotica e assistenza a distanza. A Reggio Emilia, le risorse saranno destinate a sviluppare il Progetto di vita, con particolare attenzione al ‘Dopo di noi’.

Saranno quindi avviate a breve la ristrutturazione degli spazi e la contestuale attivazione delle equipe multidisciplinari a supporto delle persone che saranno coinvolte nei progetti.