Cocaina in mano e in bocca: 35enne arrestato

In manette un richiedente asilo nigeriano che è stato fermato in viale IV Novembre

REGGIO EMILIA – Dosi di cocaina in mano e in bocca: 35enne nigeriano richiedente asilo arrestato dai carabinieri. È successo sabato pomeriggio in viale IV Novembre, quando un equipaggio della radiomobile dei carabinieri ha visto in sella ad una bicicletta elettrica il 35enne che, vedendo i militari, si è liberato di un involucro in cellophane termosaldato, gettandolo in terra.

L’immigrato è stato raggiunto e bloccato. Quando i carabinieri hanno visto che l’involucro conteneva una dose di cocaina, notando che parlava con difficoltà, lo hanno invitato ad aprire la bocca per verificare se nascondesse altri involucri dello stesso tipo di quello che aveva poco prima gettato a terra. Quando ha aperto la bocca hanno visto che, sotto la lingua, aveva almeno 4/5 involucri e lo hanno invitato a tirarli fuori.

L’uomo ha iniziato ad ingoiarli. Un carabiniere ha cercato di recuperarli ed è riuscito ad estrarne uno, ma il 35enne, per impedirlo, gli ha morsicato la mano. Durante il tragitto in caserma due dei tre telefoni cellulari posseduti dall’immigrato, hanno continuato a squillare. I militari hanno risposto ad alcune chiamate e hanno poi incontrato gli interlocutori che, portati in caserma, hanno ammesso di aver chiamato lo straniero per acquistare lo stupefacente come fatto anche in passato.