Contro il caro-bollette si ‘ingegnano’ e rubano elettricità

Furto aggravato e continuato l’accusa mossa dai carabinieri a un 45enne abitante a Reggio Emilia e a un 54enne di Casalgrande

REGGIO EMILIA – Contro il caro-bollette si ingegnano e rubano elettricità: un 45enne di Reggio Emilia e u 54enne di Casalgrande sono stati denunciati per furto aggravato e continuato dai carabinieri. I due, probabilmente per far fronte al caro energia che sta vedendo in questi mesi gli importi delle bollette della luce triplicare, si sono ingegnati elettricisti e, per contenere i costi, hanno erogato energia elettrica ai rispettivi appartamenti a spese di altri condomini.

Hanno manomesso i contatori con allacci volanti e hanno bypassato i loro contatori azzerando i loro consumi e, conseguentemente, i costi a spese di coloro che, inconsapevolmente, pagavano i consumi dei due “vampiri” di energia. A scoprirlo, insieme ai verificatori dell’ente che eroga l’emergia i carabinieri della compagnia di Reggio Emilia che, in due distinti interventi, al termine degli accertamenti, hanno denunciato un 45enne abitante a Reggio Emilia e un 54enne residente a Casalgrande che ora dovranno rispondere di furto aggravato e continuato di energia elettrica.