Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Cingolani: “Termosifoni giù di un grado e accesi un’ora in meno”

Il ministro della Transizione ecologica illustra il piano per contrastare la crisi del gas. Il Cdm autorizza un impianto geotermico e uno eolico in Toscana

ROMA – Termosifoni accesi per un’ora in meno, e con un grado in meno, a partire da ottobre. È quanto contenuto all’interno di un’informativa sul piano di risparmi energetici presentata in Consiglio dei ministri dal ministro della Transizione energetica Roberto Cingolani. Sulla scuola è invece escluso un ritorno alla didattica a distanza.

Il Consiglio dei ministri, su proposta del presidente Mario Draghi, ha dato il via libera alla realizzazione di due impianti a fonti rinnovabili. Si tratta dell’impianto geotermico di tipo binario, con relative opere connesse, ubicato nel Comune di Abbadia San Salvatore (Siena), proposto da Sorgenia Le Cascinelle, e del progetto di un nuovo impianto eolico denominato ‘Monte Giogo di Villore’, di potenza complessiva pari a 29,6 MegaWatt, localizzato nei Comuni di Vicchio e Dicomano (Firenze), comprese le opere ed infrastrutture accessorie localizzate nei comuni di San Godenzo, Rufina e Dicomano, proposto da AGSM Verona (fonte Dire).