Chiara Torcianti è la nuova direttrice del polo archivistico

Prende il posto del precedente responsabile, Massimo Storchi, che ha raggiunto la pensione

REGGIO EMILIA – Chiara Torcianti è la nuova direttrice del Polo Archivistico del Comune di Reggio Emilia, gestito dall’istituto storico provinciale Istoreco. Dal 1 settembre 2022, alla direzione è stata chiamata la 40enne Chiara Torcianti, da anni apprezzata collaboratrice di Istoreco impegnata in tanti percorsi di ricerca e di lavoro sugli archivi. Prende il posto del precedente responsabile, Massimo Storchi, che ha raggiunto la pensione. Storchi rimarrà comunque all’interno dello staff di Istoreco, seguendo alcuni progetti specifici; inoltre rimarrà anche direttore editoriale di “RS – Ricerche Storiche”, la rivista semestrale di Istoreco (unica in Regione ad essere ancora pubblicata) e collaborerà come consulente scientifico del Polo Archivistico.

Per Istoreco è un passaggio importante, che segna un rinnovamento forte e l’insediamento di una figura di grande valore, che in questi anni si è fatta apprezzare dagli enti locali, dal territorio e da realtà estere, grazie al suo impegno nei percorsi internazionali, a partire dall’Archivio Reggio Africa.

Chiara Torcianti ha due lauree, una in Antropologia culturale e una in Storia, un master in Comunicazione storica grazie al quale è approdata in Istoreco, prima per il tirocinio obbligatorio e poi con la scelta dell’argomento della tesi finale, e ha ottenuto il diploma della Scuola di Archivistica, paleografia e diplomatica che le permetterà di ricoprire il nuovo incarico di direzione del Polo Archivistico.

Dal 2017, è la responsabile dell’Archivio Reggio Africa per conto di Istoreco e del Tavolo Reggio Africa, istituto con cui collabora da tempo sul fronte della ricerca, degli archivi e della didattica. Negli ultimi anni, sempre per l’istituto storico, è stata coinvolta in diversi progetti di ricerca in collaborazione con le scuole del territorio provinciale, per la posa delle pietre d’inciampo e non solo. È attualmente presidente del Club Unesco di Carpineti, oltre che apprezzata divulgatrice.

“Ringrazio per la fiducia che mi è stata accordata nel conferirmi questo incarico che porta con sé tante responsabilità ma anche tante sfide stimolanti sul fronte della divulgazione e della ricerca storica. Gli archivi sono patrimoni essenziali per una comunità e mi auguro, insieme ai colleghi, di renderli sempre più consultabili e … interessanti per il pubblico”, commenta ora la Torcianti, al momento dell’insediamento nel nuovo ruolo.