Stazione storica, il questore sospende la licenza del bar Marconi

Durante un controllo, nei giorni scorsi, gli agenti hanno contestato al gestore una violazione dell'ordinanza anti alcol. "Presenti numerosi pregiudicati davanti all’esercizio dentro al locale"

REGGIO EMILIA – Il questore ha sospeso per 4 giorni la licenza del bar Marconi. Durante un controllo, nei giorni scorsi, gli operatori delle Volanti hanno contestato un’altra violazione delle ordinanze sindacali a carico del proprietario di un market di zona che aveva venduto per asporto sostanze alcoliche.

La licenza dell’esercizio che si affaccia sull’omonima piazza, proprio di fronte alla vecchia stazione ferroviaria, era già stata sospesa per 7 giorni il 14 febbraio 2017. L’esercizio commerciale, nel corso degli ultimi mesi, è stato ripetutamente controllato dagli equipaggi della polizia in orari pomeridiani, serali e notturni nell’ambito delle attività di controllo del territorio e di tutela dell’ordine e sicurezza pubblica.

Scrive la questura: “È stato documentato come da tempo il predetto bar sia divenuto luogo di assembramento e punto di ritrovo, in particolare, di pregiudicati e di persone pericolose, stazionanti anche per ore nella zona antistante l’esercizio. Nel corso del 2022, in particolare a partire dal mese di aprile, sono stati effettuati mirati interventi e controlli ad opera degli equipaggi della squadra volante. Le attività sono state finalizzate al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica. E’ stata riscontrata la presenza di numerose persone pregiudicate in sosta sia davanti all’esercizio che all’interno del locale. Molte di queste sono risultate gravate da precedenti sia penali che di polizia”.