Film Ferrari, Coalizione civica-M5S: “No a sconti di produzione”

I consiglieri di Coalizione Civica e M5s chiedono anche di "valutare, invece, di abbonare i costi alle produzioni cinematografiche emergenti e indipendenti"

REGGIO EMILIA – Chi più ha, più paghi. E questo deve valere anche per chi gira e produce film. A proporre una sorta di ‘patrimoniale cinematografica’ sono Coalizione civica e M5s a Reggio Emilia, dopo che nei giorni scorsi il Comune guidato dal sindaco Luca Vecchi ha deciso di fare lo sconto alla casa di produzione che in questi giorni sta realizzando il film sulla vita di Enzo Ferrari nella città emiliana.

“Se tutti possono valutare positivamente l’arrivo di produzioni cinematografiche importanti sul nostro territorio – sostengono i consiglieri comunali Fabrizio Aguzzoli e Dario De Lucia di Coalizione Civica, insieme alla 5 stelle Paola Soragni – è anche vero che non si capisce il perché queste produzioni milionarie non possono pagare al Comune le spese di occupazione suolo pubblico, transito mezzi e altro, anche perché non sono così elevate”.

Al contrario, sottolineano i consiglieri, “questi costi sono richiesti a qualsiasi altra attività di natura economica, anche culturale, che si voglia svolgere a Reggio Emilia”. Da qui la mozione presentata in Consiglio comunale per impegnare sindaco e Giunta “a far pagare le produzioni cinematografiche che possono permetterselo i costi di occupazione suolo pubblico, del transito di mezzi e ordinanze e tutti i costi annessi e connessi”. I consiglieri di Coalizione Civica e M5s chiedono anche di “valutare, invece, di abbonare i costi alle produzioni cinematografiche emergenti e indipendenti, sentita anche l’Emilia-Romagna Film Commission”.

In centro a Reggio Emilia sono in corso in questi giorni le riprese di una scena del film sulla vita di Enzo Ferrari, diretto da Michael Mann con gli attori Adam Driver e Penelope Cruz. Lavori che andranno avanti fino agli inizi di settembre. La casa di produzione, la romana Welcome to Italy, ha chiesto al Comune un “supporto logistico” per la realizzazione del film, che la Giunta Vecchi ha concesso lo scorso 29 luglio insieme alla concessione gratuita degli spazi comunali e l’occupazione di suolo pubblico.

“Il Consiglio comunale e tutta la città non possono che essere lieti di questa iniziativa economica, che riconosce alla città una valenza culturale”, affermano gli esponenti di Coalizione civica e M5s. Allo stesso tempo, però, le riprese stanno comportando “notevoli cambi alla viabilità e possibilità di parcheggio” in diverse strade, con “momentanee interruzioni al transito veicolare e pedonale” e conseguenti deviazioni del traffico in direzione Modena. Inoltre, fino al 4 settembre, nel parcheggio ex Cappuccini è previsto il divieto di circolazione e di sosta, con tanto di rimozione, eccetto i mezzi utilizzati dalla produzione. Sulla via Emilia San Pietro è previsto anche il restringimento della corsia bus, il senso unico alternato e l’interruzione del transito pedonale sul marciapiede.