Caro energia, Iren replica a Federconsumatori: “Tuteleremo i clienti”

Gli operatori da inizio settembre contatteranno i clienti per proporre, in alternativa ai nuovi prezzi in vigore da dicembre 2022 illustrati via lettera, offerte che possano garantire costi ancor più bassi rispetto ai prezzi applicati nei contratti in regime di maggior tutela

REGGIO EMILIA – Iren, alla luce del duro intervento di Federconsumatori che l’ha accusata di “aggirare la legge”, interviene sulla vicenda del caro energia e scrive: “A beneficio dei lettori non ci resta che ribadire che una parte dei clienti Iren Luce Gas e Servizi, con contratto a prezzo fisso in scadenza, ha recentemente ricevuto, tramite lettera, una comunicazione con i prezzi aggiornati in vigore dal 1° dicembre 2022. Ciò tenuto conto di quanto previsto dal Decreto Legge Aiuti Bis del 9 agosto 2022, che ha bloccato qualsiasi adeguamento dei prezzi prima della scadenza degli stessi. La conseguenza non prevista dalle norme è che alla cessazione dei contratti o alla scadenza della durata dei prezzi, i nuovi prezzi risentiranno in maniera consistente, e nel pieno periodo invernale, dell’incremento dei costi delle materie prime di queste ultime settimane”.

Continua l’azienda: “Proprio per evitare ciò e dare supporto alle persone e alle famiglie, gli operatori commerciali di Iren Luce Gas e Servizi già da inizio settembre contatteranno i clienti interessati per proporre offerte per l’energia elettrica e il gas che possano garantire, come finora realizzato, costi ancor più bassi rispetto ai prezzi applicati nei contratti in regime di maggior tutela”.

Secondo quanto scrive Iren i prezzi fissi offerti da Iren Luce Gas e Servizi, infatti, nonostante i rincari dovuti alla crisi energetica che perdura da oltre un anno, si sono sempre dimostrati più vantaggiosi (con risparmi di circa il 30%) rispetto alle tariffe del regime a maggior tutela, fissati dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (Arera). Si segnala inoltre che dal prossimo mese di ottobre 2022 i prezzi tutela gas saranno variabili mese per mese e quindi maggiormente esposti ai repentini aumenti che stiamo osservando in questo periodo”.

Conclude l’azienda: “Con questa azionedi politica commerciale, Iren intende dimostrare ancora una volta la propria vicinanza ai clienti e ai territori, mettendo in campo nuove risorse e strategie che possano mitigare le sfavorevoli ricadute che la crisi geopolitica internazionale ha portato al mercato dell’energia”.