Via Roma, esercente non gli dà le birre: rissa e sprangate

E' successo in un market di via Roma all'angolo con via Filippo Re: due arresti e sei denunce

REGGIO EMILIA – Rissa e sprangate per qualche birra non venduta. E’ successo ieri sera al Khan Mini Market di via Roma all’angolo con via Filippo Re. Quattro magrebini, (due maggiorenni e due minorenni), con precedenti penali, sono entrati nel market gestito da un bengalese e hanno chiesto di poter acquistare delle bevande alcoliche. Al rifiuto del gestore dell’esercizio, per le vigenti ordinanze sindacali anti-alcool, i quattro hanno danneggiato il negozio e rubato diverse bottiglie di birra.

A quel punto, il personale dell’esercizio commerciale, insieme ad altri avventori, tutti bengalesi, ha reagito colpendo i quattro giovani con delle spranghe per recuperare la refurtiva dentro l’auto nella disponibilità dei quattro rapinatori.

Sul posto è arrivata la polizia che ha trovato sei persone insanguinate, mentre altre due sono state rintracciate al pronto soccorso a cui si erano rivolte per farsi medicare le ferite. Due uomini sono stati arrestati per rapina e due minorenni sono stati denunciati per aver rubato delle birre. Tutti risponderanno anche di rissa e danneggiamento. Denunciate per rissa anche altre quattro persone, tra cui il titolare del negozio, il gestore e due avventori.

L’immediato intervento dei servizi di polizia programmati dal questore Ferrari, legati alla “movida” cittadina ed al controllo delle vie del Quadrilatero, in cui insistono le ordinanze sindacali di divieto di vendita di alcolici su determinate fasce orarie, ha consentito di circoscrivere nell’immediatezza l’episodio.

Nel fine settimana i servizi di controllo straordinari interforze condotti dalla Polizia di Stato e dalla Polizia Locale hanno consentito di procedere al controllo di oltre 250 persone e di sanzionare anche 5 soggetti che stavano consumando alcol nel centro storico in violazione delle ordinanze del sindaco.