Ucraina, a Reggio Emilia presidio “Europe for Peace”

Appuntamento sabato in piazza Martiri del 7 Luglio. Per l'occasione la Camera del Lavoro si "veste" con i colori della pace

Più informazioni su

REGGIO EMILIA –  Anche a Reggio Emilia sabato è previsto un presidio di “Europe for Peace – Costruiamo l’Europa di Pace”: in piazza Martiri del 7 Luglio dalle 10, promosso dalla Camera del lavoro con associazione reggiana per la Costituzione, movimento Nonviolento RE, Iniziativa laica, associazione MirniMost, associazione Jaima Sahrawi, L’Italia ripudia la guerra, Donne in nero, Anpi, Arci, associazione Amar costruire solidarietà, Lup, Coalizione civica Re, Pap, Reggio Emilia in Comune, Sinistra italiana, Europa verde, Rifondazione comunista.

“Tacciano le armi, negoziato subito. Verso una conferenza internazionale di pace”: sono le ‘parole d’ordine’ dell’appello lanciato dalla Rete italiana Pace e Disarmo, insieme a movimenti, associazioni e sindacati, per la Giornata nazionale di mobilitazione per la pace promossa sabato 23 luglio dopo cinque mesi dall’avvio della guerra in Ucraina.

Proprio in occasione di questa giornata la Camera del lavoro di via Roma sarà ricoperta da bandiere della pace: da ogni finestra sventolerà un drappo di pace. “Crediamo non ci si debba rassegnare ad una idea di guerra permanente e per questo saremo in piazza per ribadire il nostro fermo no a questa come a tutte le guerre, per chiedere l’immediato cessate il fuoco e l’avvio contestuale di un negoziato serio per riportare la pace nel cuore dell’ Europa” sottolinea Cristian Sesena, segretario della Cgil Reggio Emilia.

Più informazioni su