Incendi, l’Italia va a fuoco: distrutta un’area grande quanto Reggio Emilia

E' quanto emerge dagli ultimi dati dell'Effis, il sistema europeo d'informazione sugli incendi boschivi della Commissione Ue

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Continuano a divampare gli incendi in tutta Italia, complici le alte temperature e la mancanza di piogge: dal gennaio scorso ad oggi, nel nostro Paese sono andati in fumo ben 229,30 chilometri quadrati di boschi e foreste a causa di 204 roghi di importanti dimensioni. E’ come se il fuoco avesse distrutto una superficie pari alla città di Reggio Emilia o all’isola d’Elba. E’ quanto emerge dagli ultimi dati dell’Effis, il sistema europeo di informazione sugli incendi boschivi della Commissione Ue.

Il primo bilancio sulle attività di questa nuova disastrosa stagione sul fronte della lotta agli incendi sarà tracciato nell’ambito di ‘Reas 2022’, ventunesima edizione del Salone internazionale dell’Emergenza, che si
svolgerà dal 7 al 9 ottobre presso il Centro Fiera di Montichiari (Brescia).

Nell’ambito della fiera, è infatti prevista la tavola rotonda sulla ‘Campagna antincendio boschivo estiva 2022’, organizzata dalla rivista ‘La Protezione Civile italiana’ e che vedrà la partecipazione di rappresentanti del Dipartimento della Protezione Civile, del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, delle Regioni, dei Comuni e delle
associazioni di volontariato.

Secondo i dati aggiornati dell’Effis, la superficie di 229,30 kmq andata a fuoco nei primi 200 giorni di quest’anno in tutta Italia rappresenta circa il 15% del bilancio degli incendi dell’intero 2021 (che si chiuse con addirittura 1.505,52 kmq bruciati per un totale di 659 roghi) e circa il 40% degli incendi del 2020 (che fece registrare invece 538,07 kmq bruciati e 498 roghi). Insomma, un dato che parrebbe in calo, anche se al bilancio di quest’anno mancano ancora oltre cinque mesi e soprattutto le prossime settimane di luglio e agosto (Fonte Adnkronos).

Più informazioni su