Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Conte riunisce il Consiglio nazionale M5S per decidere se rompere con Draghi

Possibile un nuovo incontro tra il leader pentastellato e il premier

ROMA – È andato in scena stamattina e per oltre cinque ore il Consiglio nazionale del Movimento 5 Stelle convocato ieri da Giuseppe Conte per decidere la linea del M5S sulle scelte del Governo alla vigilia del voto di fiducia sul Decreto Aiuti al Senato. Ma ancora tutto tace sulla linea che il Movimento terrà per quanto riguarda la sua permanenza nel Governo.

L’IPOTESI COLLOQUIO CONTE-DRAGHI
La riunione è iniziata stamane poco dopo le 9 e nella metà mattinata era emersa l’ipotesi dell”Aventino’, ossia dell’uscita dei senatori dall’Aula al momento del voto pur mantenendo i ministri M5S al Governo. Ma la linea non è condivisa da tutto il Movimento. In serata ci dovrebbe essere un confronto tra Conte i gruppi parlamentari e intanto corre forte il tam tam di un nuovo incontro tra il leader M5S e il premier Mario Draghi. Nei giorni scorsi, Conte aveva consegnato un documento con nove richieste del M5S.

Dopo che il gruppo pentastellato alla Camera non ha votato il dl Aiuti, Conte ha illustrato la sua posizione in merito alle misure anticipate nel corso dell’incontro di ieri del premier Draghi e i ministri con le parti sociali. Il leader del Movimento ha sottolineato ieri “la delicatezza del momento”. Dalle decisioni prese oggi si capirà se il M5S continuerà ad appoggiare o meno il governo Draghi (fonte Dire).