Condannato per maltrattamenti in famiglia: finisce in carcere

L'uomo deve ancora scontare due anni e sei mesi di reclusione

GUASTALLA (Reggio Emilia) – Condannato per maltrattamenti in famiglia, arrestato dai carabinieri. I reati risalgono a circa 3 anni fa. Tra il 2019 ed il 2020, infatti, a Novellara, aveva collezionato una serie denunce che, al termine dell’iter giudiziario, hanno fatto scattare una condanna ad una pena residua di 2 anni e 6 mesi di reclusione. L’ordine di carcerazione è stato inviato per l’esecuzione ai Carabinieri della Stazione di Guastalla. I militari, che hanno rintracciato il condannato a Gualtieri Dove ultimamente aveva fissato il suo domicilio, ieri si sono presentati a casa sua dove gli hanno notificato il provvedimento restrittivo e lo hanno portato in carcere.