Arresto Franci, Malavasi: “La notizia mi ha scosso, stima nel lavoro della magistratura”

L'ex sindaco di Correggio: "Se Daniele ha sbagliato pagherà. In Etoile continuano a lavorare professionisti che meritano il massimo rispetto"

REGGIO EMILIA – L’ex sindaco di Correggio, candidata al Parlamento per il Pd, Ilenia Malavasi così scrive sul proprio profilo Facebook: “La notizia dell’arresto di Daniele Franci mi ha scosso. Conosco lui e la sua splendida famiglia da diversi anni, ho celebrato la sua unione civile, ho visto lavorare ‘Etoile’ in tante occasioni, sempre con professionalità e competenza, riscontrando gradimento unanime da parte dei diversi interlocutori”.

“Non entro nel merito delle indagini, avendo la massima stima nel lavoro che farà la magistratura, ma non sono mai stata una codarda e non voglio esserlo nemmeno in questo momento. Trovo la gogna mediatica per una persona ad oggi indagata, e non condannata, sbagliata. I giudizi sommari non mi sono mai appartenuti, ma purtroppo i media vengono spesso utilizzati come tribunale del popolo, che non conosce appello. Se Daniele ha sbagliato pagherà, come è giusto che sia. Ma per la nostra giustizia una persona è innocente fino alla sua condanna definitiva. I fatti di cronaca ci hanno abituato a infamare le persone per cose ben più lievi, figuriamoci per accuse che appaiono dalla stampa molto gravi”.

“Certamente Daniele è il motore di ‘Etoile’, ma voglio qui ricordare che mentre si emettono giudizi e, peggio ancora, sentenze, in ‘Etoile’ continuano a lavorare professionisti che meritano il massimo rispetto. Un conto, infatti, sono le responsabilità personali di Franci, rispetto a ciò che ha fatto o non ha fatto, e di cui, comunque, sarà chiamato a rispondere lui, in prima persona, nel merito di un’indagine sulla quale non è compito di nessuno dei non addetti ai lavori entrare. Ben altro conto, però, è parlare di ‘Etoile’, una realtà teatrale nella quale operano professionisti, educatori, attori e che, in più occasioni, ha visto riconosciuto il proprio lavoro anche a livello internazionale. Anche a loro, dunque, va il mio pensiero, in questo momento”.